venerdì 17 settembre 2010

Katmer,Hashasli passando da.. ;-))

hasaripieno
Ora mai la passione per il pane turco è cosa nota e più scopro nuove forme più mi apassiono.Anche questa ricetta fa parte della cucina turca,ma se fate un giro in internet scoprirete che tra Katmer (ricordate?) Borek che sono turchi, i r'zzat l'kadi e Mhajebs & M'semmen cucina magrebina,Hashasli (la ricetta di oggi) la famosissima Baklava ,cè davvero poca differenza.
Impasto a base di acqua ,farina ,quasi sempre senza uova ,poco lievito,tirato molto sottile,spennellato o imbevuto di sciroppo al miele per le preparazioni dolci,sfogliato generalmente per le salate,ma tutti indistintamente buonissimi e non difficili da preparare.
Oggi vi parlo delle Hashasli,con lo stesso impasto si preparano le due versioni dolce e salata,per capire meglio il passaggio su come arrotolare la pasta guardate
  • QUI
  • è spiegato davvero bene ;-)

    Versione dolce..

    hasadolce

    Si prepara l'impasto e si tira molto sottilmente..

    hasapastacruda

    Si spennella di burro e si versano i semi di papavero..

    hasapapavero2

    Si piega a metà..

    hasapiega

    Poi con le dita si sposta la pasta in avanti in modo da ottenere questo (guardate il lik e capirete meglio ;-)) )

    hasapiega1

    Prendete ora la pasta e iniziate ad arrotolarla su se stessa in modo da formare un torciglione che piegherete a metà..

    hasapiega3

    Arrotolatelo dando questa forma..

    hasapiega4

    Si spennella di burro si lascia riposare si cuoce in forno a 200° una volta cotto si ricopre di miele caldo.

    hasapapavero3

    La versione salata..

    hasaprosciu2

    Stendere l'impasto molto sottilmente,farcirlo a piacere arrotolarlo ..

    hasaprosciu

    Girarlo su se stesso..

    onionrose

    Con il mattarello stenderlo ma non troppo..

    hasaprpsciu1

    Questo si cuoce in padella con un filo d'olio è pronto quando sarà dorato e croccante.

    HASHASLI

    hasa2

    400 gr di farina bianca

    300 gr di semola rimacinata fine (ho usato la Senatore )

    150 gr di acqua tiepida

    150 di latte

    3 cucchiai di olio

    1 cucchiaino di sale

    1 cucchiaino di zucchero

    2 cucchiani di lievito di birra

    1 uovo

    Impastate tutto aggiungendo i liquidi poco alla volta,dovrte ottenere un impasto liscio e morbido,mettet a riposare per un'oretta circa.
    Formate poi tante palline (circa 10) iniziate a stenderle con il mattarello spennelate ogni cerchio con olio e buro sciolti in parti uguali,versate sopra miele e semi di papavero se li volete dolci,altrimenti farciteli come più vi piace se li volete salati,chiudete spennellate con un pò di olio e burro e cuocete,i dolci in forno a 200# fino a doratura i salati in padella con un filo di olio!

    24 commenti:

    Ciboulette ha detto...

    LOry,
    riesco a vedere solo qualche foto (colpa del mio pc al lavoro, tranquilla), ma sufficiente per stendermi a prima mattina!! E questo mi ricorda la bellissima abitudine che mi avevi fatto prendere (un vizio!!!!!!!!!!!) di cominciare le giornate pensando "questo devo farlo", io son veloce a riprendere i vizi!
    Un bacio grande :*

    Dodò ha detto...

    Ogni volta che passo di qui è una goduria. Hai la capacità di ingolosire all'inverosimile (e ne sono convinta, succede non solo a me!).
    Tutto assolutamente da provare!

    Tery ha detto...

    Uhmmm, inizia a piacere anche a me la cucina turca dopo aver visto questa meraviglia!
    Io passerei direttamente alla versione salata, non sono molto di dolci con miele, ma quella salata.... Sei tornata e ho già aggiunto qualcosa alle ricette "da provare"!

    Francesca ha detto...

    Marremmaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa...si può dire????????? che splendidume :-))) Lory!

    giulia pignatelli ha detto...

    Lory, questa ricettuzza te la ruba di sicuro! Poi le tue foto sono talmente belle che si capisce tutto al volo!

    Laura ha detto...

    Domenica parto per Istanbul. Non vedo l'ora di assaggiare queste bontà in terra turca, sapendo di avere già la ricetta per riprodurle una volta tornata. Grazie

    Saretta ha detto...

    Ammiro estasiata sognando la magica Istambul!Grande lory!!!bacione

    Monica ha detto...

    Che bello Lory sei tornataaaaa!!!!

    Un abbraccio

    Monica

    gigadea ha detto...

    Ciao Lory,
    mamma mia come devono essere buoni sti due panetti!
    E' molto bello anche il tuo tagliere, che si intravede tra le foto....si vede che è vissuto! Un abbraccio, Antonia

    arabafelice ha detto...

    Sei unica, la tua maestria non ha eguali, ma soprattutto l'arte indiscussa di far sembrare semplice anche cio' che non lo e' :-)

    Dida70 ha detto...

    quando cominci a raccontarci queste storie d'oriente io mi incanto pensando a quanto sono antiche queste ricette e a quello che si portano dietro e che tu ci regali...Lory aspetto la tua mail ma...non sai quanto desideri parlare ore e ore con te...anzi a dir la verità non vorrei parlare ma semplicemente ascoltarti, anche se non ho mai sentito la tua voce sono sicura che mi incanteresti, d'altronde una che viaggia con la scopa, un pò maga è o no???
    ti abbraccio forte
    dida

    Lilly ha detto...

    Meraviglioso questo pane.Non mi rimane che farlo!Grazie!

    maia ha detto...

    Scopro per caso questo blog: ma e' favoloso!!

    ti metto subito nei miei preferiti!

    a presto

    Alice ha detto...

    voto per la salata!!!! ma solo xchè la dolce ha il miele a cui sono trooooooppo allergica :( altrimenti chi mi fermava? :P
    baciotto

    Viena ha detto...

    Eres una maestra, y yo quiero ser tu aprendiz, voy a aprender de ti todo lo que pongas en este maravilloso blog, te lo prometo, eres una gran profesional y cada plato es para hacerte un homenaje.
    Muchas gracias por compartirlo.
    Un beso.

    camelia ha detto...

    Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
    Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

    Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
    Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
    farsi conoscere.

    Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
    http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
    http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
    nella barra in alto.

    Ti inviamo i nostri migliori saluti

    Vincent
    Petitchef.com

    Manu ha detto...

    Ciao Lory,
    i tuoi impasti e la tua bravura sono meravigliosi ........ i katmer sono diventati un impasto/forma che faccio frequentemente e non mi lascierò sicuramente sfuggire questo

    Grazie e buon weekend
    Manu

    Sara ha detto...

    Che fantastica ricetta, e che maestria nell'usare le tue mani.... Complimenti per questa ricetta passo a passo

    Grazie
    Sara

    ritat ha detto...

    Lory sei bravissima!Passo spesso da te e ogni volta rimango senza parole!!Volevo chiederti una cosa riguardo la dose del lievito in questa ricetta e cioè a quanti grammi corrispondono più o meno due cucchiaini?
    Ciao e ancora complimenti!
    Rita

    Claudia ha detto...

    marò che favola! Dopo che m'insegni a fare la pasta, m'insegni pure a fare questi vero? ***
    ti lovvo assai però

    Blueberry ha detto...

    ghiottissimo!!! ma quanto è unto?

    Silvia ha detto...

    Ciao! Ho scoperto oggi il tuo blog e credo proprio che tornerò. Una domanda: quando dici 2 cucchiaini di lievito di birra, intendi il lievito di birra secco? Si può usare anche quello fresco? E se sì, quanto?
    Per essere il mio primo commento, direi che di domande te ne ho già fatte abbastanza :P
    A presto per i risultati :)

    Mary ha detto...

    Gracias por compartir la maravillosa receta de tus bollitos. Encantada de conocerte,me quedo a seguirte con mucho gusto.

    Ricette dolci ha detto...

    Complimenti, ottimo sito!

    http://www.ricette-dolci-ricette.com
    http://www.le-ricette.it