martedì 1 giugno 2010

Oggi..Gnocchi!!

gnocchicotti

Si ma non i soliti gnocchi così giusto per cambiare, nuova forma e nuovo ripieno.
La prima volta che mangiai i ravioli ripieni ero nelle Marche a lavorare .
E come gia scritto tante volte ,finito il servizio non contenti delle kilate di cibo preparato e servito per i clienti,con i colleghi si andava in giro per localini caratteristici.
La "nostra" cucina era sicuramente fantastica ,ma per ragazzi neanche ventenni era davvero troppo.
Parlo dei primi anni 80 (miiiiiiiii )quando era di moda mangiare le penne alla wodka,i tagliolini al salmone ,cocktail di scampi (miticooo) e i tortellini panna e prosciutto.
Ricordo ancora ad Ancona sotto agli archi dopo P.zza Rosselli per andare verso il centro ,ccidenti non ricordo la via ;-( c'era un minuscolo ristorantino gestito da 2 ragazzi ,era così piccolo che d'estate mettevano anche due panche e due tavolacci all'esterno ,l'interno era verniciato con dello smalto azzuro i muri scrostati e l'HCCP lontana mille anni luce ;-)) Andavamo spesso a mangiare lì perchè facevano le penne alla wodka più buone del mondo ahahahahah.
In verità di buono c'era l'età,la spensieratezza e una città che ho amato dal primo istante in cui ci misi piede ;-)
Cmq dicevo ,mangiai i primi gnocchi ripieni a Gradara in un locale aperto (o mai chiuso? ) sino alla mattina tardi ,si chiamava la Gradarina ;-) e faceva delle tagliatelle con ragù di carne e fagioli da urlo !!
Una sera (notte è meglio ;-) decisi di cambiare piatto e mi portarono gnocchi ripieni di carne serviti con burro e parmigiano,da delirio puro,non li avevo mai mangiati e in verità ne ignoravo completamente l'esistenza.
Chiesi la ricetta me la concessero senza sapere che con quel gesto gentile,avrebbero segnato per mesi il destino di poveri amici,parenti e chi mi capitava a tiro,gnocchi, solo gnocchi ripieni per tutti ;-)
Dopo qualche mese la mia avventura nelle Marche finì e così anche il mio periodo "gnoccoloso"!
Lasciai lì 3 anni della mia vita, tra il Passetto,il Ghetto Ebraico, il Roma e il suo "trittico"che adoravo ma che ogggi non mangerei neanche sotto tortura ;-) le due Sorelle,gli amici colleghi ,un amore grande e tanto ancora tanto..
Chi mi conosce sa quanto ancora oggi io sia legata a quel periodo lavorativo a quanto ho nel cuore Ancona e tutte le cose belle che mi ha regalato.
Oggi con questa mia ricetta ho regalato a voi un altro pezzetto della mia vita ;-)
Gli anni passano le mode cambiano, anche quelle del cibo ,allora ho rivisitato sia la forma che il ripieno.
Perfetti e buonissimi,anche se ogni volta che ci penso vorrei tornare per un attimo,solo un attimo ,indietro nel tempo..;-)

Dimenticai di bere l'acqua alle 13 Cannelle e forse è per questo che non son più tornata..!

Una volta pronto l'impasto tirate bene la pasta(un pò più sottile di quella nella foto)formate dei dischi nel cui centro posizionerete un pò di ripieno così..

gnocchi

Piegate ogni disco in due ottenendo una mezzaluna così..

gnoccomezzaluna

Prendete ogni mezzaluna mettetela in piedi e arricciatela verso l'interno ottenendo i vostri gnocchi così..

gnoccopatate

Attenzione ad aggiungere la farina alle patate i gnocchi dovranno essere morbidi e il ripieno si dovrà percepire molto bene..

gnoccometà

Quando le patate saranno cotte "strizzatele" molto bene mettetene una per volta dentro lo schiacciapatate esercitate una pressione leggera e continua,vedrete uscire tutta l'acqua in eccesso, a questo punto schiacciate sino in fondo ottenendo così un impasto asciutto che richiederà meno farina.
Ogni famiglia ha la sua ricetta io vi posto quella di mia nonna che li condiva poi con Squèta burro fuso e cannella.

GNOCCHI DI PATATE RIPIENI DI ASTICE FINOCCHIETTO E POMODORI
(salsa al ristretto di astice olio di basilico e sale alla vaniglia)

gnocchicotto1

Per i gnocchi

500 gr di patate (pasta bianca)

200 gr di farina circa (dovrete stabilirlo voi mentre lavorate l'impasto)

1 uovo

1 bicchierino di grappa

sale

Lavorate il meno possibile l'impasto ,una volta pronto infarinate molto bene la spianatoia e formate i vostri dischi di pasta che andranno poi farciti.

Per la salsa

Io ho usato l'astice ma andranno bene anche semplici gamberetti oppure scampi


2 Astici (la polpa) il carapace tenetelo da parte

1 mazzetto di finocchietto selvatico

2/3 pomodori (spelateli)

1/2 bicchiere di fumetto (se non lo aveteva benissimo un brodo preparato con sedano,carota prezzemolo e pomodoro filtrate una volta cotto e aggiustate di sale)

1 scalogno

olio extravergine

Tritate al coltello la polpa degli astici,fate scottare il finocchietto in acqua bollente salata tritatelo,riducete i pomodori in concassè-
In una padella fate soffriggere lo scalogno aggiungete i pomodori e il finocchietto,fate cuocere per 5 minuti ,aggiungete l'astice lasciate andare per un minuto,spegnete il fuoco .
Posizionate sopra ad un contenitore un colino,versateci dentro la preparazione mettete sopra un peso e lasciate colare tutto il liquido.
Mettete da parte il ripieno ,versate il liquido ottenuto dentro un pentolino aggiungete i carapaci dell'astice lasciati da parte, aggiungete un pò di fumetto fate cuocere per 30 minuti,passate al colino la salsa ottenuta e riducete ancora fino a densità desiderata.
Tritate a coltello tutto il ripieno ,riempite i gnocchi,cuoceteli in acqua bollente come normali gnocchi,posizionateli nei piatti condite con il ristretto ,un filo di olio al basilico e una spolverata di sale alla vaniglia..ELGAAAAAAAAAAA GRAZIE PER IL SALE!!! ;-))

Olio al basilico

Olio extra vergine

1 mazzetto di basilico

Portate l'olio a 65° aggiungete il basilico e lasciate in infusione per diverse ore,passate tutto ad un setaccio molto fine,una volta pronto tenetelo in frigo.

33 commenti:

Chiara ha detto...

Lory che meraviglia leggere queste ricette "del cuore",il "sapore" dei ricordi è davvero ipagabile....Deliziosi questi gnocchi,ogni volta che mi affaccio nella tua cucina non uscirei più...Un abbraccio affettuoso da Trieste,se mai un giorno avessi voglia di mare io sono qui....

Elga ha detto...

Trovo questo post molto delicato, ricco di sentimento e di ricordi bellissimi che hai deciso di condividere. Hai sempre lo spirito giusto:) Un bacione

Dida70 ha detto...

ogni tuo post con i tuoi racconti e ricette del cuore, è una poesia ed è per me un piacere ed un onore leggerti e anche solo sognare di poter un giorno riprodurre le tue meraviglie...lo so mi ripeto ma queste sono le sensazione che mi trasmetti!!!
un abbraccio
dida

enza ha detto...

lory hai scritto la parola magica, finocchietto.
per il resto grazie grazie e ancora grazie i tuoi pezzi di vita riportano emozioni pulite, semplici e vere. che chiedere di più?

arabafelice ha detto...

Non c'e' niente da fare, sei sempre OLTRE.
Inutile dirti che li provero', vero?
Buonissima giornata, ed un bacione.

dede ha detto...

mi piacciono le storie che racconti Lory, mi piacciono ancora di più delle tue ricette. ma perché te ne stai sempre rintanata e non ti fai mai vedere, mi manchi

Tery ha detto...

Ti leggo da tantissimo, ma non scrivo mai... ma è arrivato il momento!! :)
Complimentissimi per il blog e per questa ricetta deliziosa!!!
Credo proprio che proverò a rifarla presto!!

Sarah ha detto...

La Mercante: portatrice sana di carboidrati, leccornie e calorie... Questo doveva essere il nome del blog :P

Alem ha detto...

meraviglioso questo post, questi gnocchi, e il ricordo di quando mangiare le pennette alla vodka sembrava la più grande delle trasgressioni!

Zasusa ha detto...

lo sai che gli gnocchi ripieni non li ho mai mangiati! devono essere ancora più buoni!

Milena ha detto...

Questo post esprime ricordi vibranti e scene di vita piena: gli gnocchi farciti ne sono un coronamento degno :)

Saretta ha detto...

Le tue ricette, già spettacolari di loro, sono rese ancora più succulente dai ricordi di vita vissuta.Impagabili questi gnocconi!
bacione

Blueberry ha detto...

Lory ma sei bravissima!!! Davvero, ho guardato anche le altre ricette, hai una manualità e fantasia uniche...e tanta pazienza!!
Ma secondo te, posso fare gli gnocchi senza uova?...io non ne mangio :-/

Baci e complimenti ancora (+ auguri in ritardo..)

maetta ha detto...

Semplicemente splendidi!!!
e poi....anche se in ritardo......auguroni!!!!
baci

Giò ha detto...

i gnocchi di patate ripieni mi intrigano tantissimo, soprattutto se pieni di bei ricordi!

Marta ha detto...

bellissimi!
Non li ho mai fatti...dovrò provarli!

Acquolina ha detto...

che bei ricordi! e che ravioli!!!!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

lory le foto parlano da sole.......deliziosamente buoniiiiiiiiiiiiiiii!!!!ogni volta che passo da te rimango rapita,catturata dai tuoi piatti e dalla tua bravura!!!!bacioni imma

Pamirilla ha detto...

Oddio è vero!!!!Mangiavamo pennette alla vodka e tagliolini al salmone, e fieramente, per giunta......a pensarci ora non so se commuovermi o dare testate al muro!!!!!!
Oggi non è giovedi ma gnocchi così me ne farei anche endovena.
Slurp :)

Lory ha detto...

non ho parole...eleganza, gusto, raffinatezza. Complimenti!

dolceamara ha detto...

Incredibilmente buoni!! Bravissima...mi ricordano un po' i ravioli cinesi nella forma :)

Alice ha detto...

a dir poco sublimi!!! bravissima Lory, un'ottima versione degli gnocchi classici con un bel ripieno sostanzioso!
e che dire delle tue avventure marchigiane!!!! :)

Morena ha detto...

Ma nooooo, sto gia programmando di fare l'altra pasta, quei stupendi anellini intrecciati e tu mi posti ste cose...e con l'astice pure!!!!...è mò quali devo fare prima?..Ma sei un portento!!!

ciao Morena

Antonella-Vera55 ha detto...

i tuoi gnocchi sono un capolavoro,una delizia per gli occhi e il palato...non sapevo che i gnocchi si potessero fare ripieni,Grazie ora proverò anch'io.Complimenti per il tuo blog e buona serata

ViaggiandoMangiando ha detto...

che prelibatezza, non ho parole!!!

stefania.confidential ha detto...

sono una meraviglia, brava :) molto bello il tuo blog !

Virò ha detto...

Belli gli gnocchi e bella la fotografia di ricordi della tua Ancona...è un vero piacere leggerti!

Ago ha detto...

Mammamiaaaaa che goduriaaaaa!!!! Questi li faccio, assolutamente sì!!!! Che belle e chissà quanto sono buoni!!!! :-D

Roxy ha detto...

Mamma mia che spettacolo questi gnocchi....e sempre carichi di emozioni e belli da leggere i tuoi racconti di vita.....baci

giulia ha detto...

Lory, sei bravissima, proprio speciale, Non ti avevo mai scritto ma ti seguo da tanto. Brava brava

Lo Ziopiero ha detto...

Ma che belli!!!!
E che belle foto che fai :))

Lory ha detto...

Scusate ma sto coso fa le bizze e non mi fa pubblicare tutte le risposte..ci rinuncio!!!
Grazie mille a tutti!!!

fiOrdivanilla ha detto...

ahahahah ci rinunci a rispondere a tutti? :D
bello il tuo racconto, pieno di ricordi.. davvero. Ad Ancona sono andata tante volte, dalle parti di San Michele, Cerreto d'Esi, non so se conosci...
bei posti comunque. Ancora è un posto che è piaciuto molto anche a me.. anche se il mio legame con Ancona non so se portarlo nel cuore amaramente o serenamente. Detto sinceramente (sembra stia scrivendo una filastrocca).

Comunque!

Neanche c'è bisogno di dirlo no? Evabbeh, lo dico lo stesso. SOno fantastici questi ravioli di patate, mi era venuta una mezza idea vedendo dei rotolini di patate postati da un'amica blogger.. ora vedendo queste meraviglie penso mi inventerò anche io qualcosa, mi piacciono 'ste cose strane.
Ma dimmi un po', tu che sei esperta :) hai mai provato a fare la pasta con la lecitina? e' una cosa spettacolare! :)