venerdì 14 maggio 2010

Rughelac e la quadratura del cerchio ;-))

rughelac4

Un piccolo biscotto della cucina ebraica( che non conoscevo),che del biscotto secondo me ha proprio poco.
Assomigliano molto a piccoli croissant per nulla dietetici ;-) ma molto molto buoni!
Dalla foto potrebbero sembrare bruciacchiati ma vi assicuro non è così ,il colore così scuro è dato dagli ingredienti con cui vengono farciti che non deve essere richiuso all'interno della pasta ma spalmato sulla sfoglia che poi semplicemente andrà arrotolata,durante la cottura un pò di ripieno uscirà e si caramellizzerà .
La cosa che mi ha lasciata senza parole è l'impasto di questi "biscottini" ..

rughelac5

dopo le tante polemiche sulla "mia" (o meglio di mia nonna) sfoglia dei poveretti,vengo a scoprire che ..l'impasto dei Rughelac non è altro che l'impasto della "mia" sfoglia ;-))
Bè mia nonna lo faceva con la ricotta,non conosceva nessun "giro",ne tanto meno Philadelphia,Quark,nè l'America dove questo impasto è molto conosciuto,ne tanto meno internet ;-) Perciò ecco a voi la quadratura del cerchio ;-)
Non è più di nessuno questa sfoglia o meglio quella comunemente usata per i Rughelac è di sicuro di tradizione ebraica,quella con la ricotta di mia nonna ,facciamo così? ;-) A parte gli scherzi non vorrei aprire di nuovo una polemica non importa chi, se, prima, dopo ecc..ecc.. io stessa per i miei dolci ho usato la versione di Adriano ed è venuta splendida,perciò quella della mia nonna resterà per sempre quella dei poveretti,le altre versoni di chi le farà ;-))

rughelac3

Come detto la ricetta della sfoglia è la verisone di Adriano,ho cmq voluto mantenere lo stesso metodo di lavorazione della pasta,semplicemente per praticità,ha sfogliato benissimo lo stesso,anzi meno ma per via del ripieno "pesante" ma se volete seguire alla lettera la sua versione cliccate
  • QUI
  • Adri è molto più bravo di me a spiegare ;-)

    RUGHELAC LA MIA VERSIONE

    rughelac

    PER LA SFOGLIA (di Adriano)


    250gr farina 00
    250gr formaggio spalmabile (tipo Philadelphia o similari)
    160gr burro morbido ( io sempre freddo)
    2 pizzichi abbondanti di sale


    LUCIDATURA FINALE

    tuorlo d'uovo

    zucchero semolato

    Impastare tutto nella planetaria (o a mano) mettere in frigo per un'oretta tirare formare un cerchio spalmare il ripeino ,formare i triangoli arrotolare, spennellare ogni "croissant" con tuorlo spargere sopra un pò di zucchero cuocere a 220 gr fino a doratura..

    Per il ripieno ho usato ..

    Cacao

    Marmellata di fragole

    Mandorle tostate e tritate

    Oppure

    Cacao

    Pistacchi tostati e tritati

    Miele

    In verità si possono farcire in diversi modi li ho visti anche con nutella ;-)

    Si spalma la marmellata (o miele) su tutta la sfoglia si spolvera con il cacao ci si aggiungono le mandorle(pistacchi) poi si prende il mattarello e si schaiccia tutto facendo aderire bene la farcia alla sfoglia.

    32 commenti:

    dEleciouSly ha detto...

    Ecco... se tu mi passassi almeno quattro o cinque di 'sti "biscotti", io ci accompagnerei un buon cappuccino e me ne starei lì a contemplare il mondo dalla finestra per un buon quarto d'ora. Si potrebbe iniziare meglio la giornata?!?

    Un abbraccio che definire immenso sarebbe riduttivo... e fai buon viaggio! ;)

    Ele :)

    Lory ha detto...

    E io scambio con te ok? ;-)
    Grasssssssieeeeeee ci si rivede sett. prox ;-)

    raffy ha detto...

    che delizia...non ho parole!! un abbraccio

    Genny G. ha detto...

    mi sanno di un buoooono!!!

    BreadandBreakfast ha detto...

    questi biscotti croissantosi mi piacciono taaaaaanto taaaanto!! coi pistacchi hai detto??potrei svenire ora!:) corro a fare colazione prima di addentare il monitor :D

    Giò ha detto...

    la foto non mente:grondano calorie!
    la finta sfoglia, la tua intendo viene benissimo anche senza giri e preferisco decisamente la versione con la ricotta!ne ho ancora un pochino surgelata.....chissà che fine farà?

    Dida70 ha detto...

    sai già che letteralmente adoro la tua sfoglia dei poveretti e ne ho fatto diverso uso, ma siccome mi piace sperimentare proverò anche questa versione che se poi mi dici che è di origine ebraica mi piace ancora di più!!!
    grazie Lory!!!
    un abbraccio forte
    dida

    Alem ha detto...

    ecco.. si possono avere subito???

    Alessandra ha detto...

    ma che... cosa?!!!!.... che "biscotti" pazzeschi! Mi piacciono un mondo, la domanda è li salvo nella cartella "biscotti" o nella cartella "dolci porchissimi"? Io opto per la seconda, così adesso stanno lì tra il delirio di cioccolato e "mi strafogo"... le foto rendono moltissimo l'idea che uno solo non mi basterebbe!!
    un abbraccio e grazie mille per la ricetta

    arabafelice ha detto...

    Lory, i dolcetti ti sono venuti una meraviglia, e proveniendo dalle tue mani non è una sopresa ;-)
    E grazie per aver...finalmente quadrato il cerchio, un bacione!!!

    marsettina ha detto...

    mi sa che ti rubo l'idea per la colazione di domani!!

    Puddin ha detto...

    Certo è che la tua ricetta di rogelach è fantastica. Il mio di ripieno è quella tradizionale ashkenazita - semi di papavero, miele, mandorle, cannella. P

    piccoLINA ha detto...

    Urchi urchi...che buoni!!!!
    Non li avevo mai sentiti questi biscotti-croissant, mi sa che dovro' colmare la mia lacuna e farli! :-)
    E mi cerco anche la sfoglia della tua nonna...
    GRAZIE!
    A presto
    Paola

    nitte ha detto...

    LOry lory,Che delizia che vedono i miei occhi ,la mia ammirazione per te cresce ogni giorno di più.Volevo provare la ricetta di Adriano e adesso la provo in questo modo.Sei bravissima,bacioni.

    Castagna ha detto...

    Lory, allora io ti passo gli gnocchi alla bava, tu mi allunghi questi splendidi "croissant"?
    L'altra volta ho letto da Adriano che la ricetta in origine era tua.
    così sono andata a vederla..
    E l'ho subito fatta (la tua)!Con la ricotta,eh?! Quella di seirass per la precisione!
    Ci ho fatto delle pizzette, non ho nemmeno lasciato la sfoglia riposare un giorno, giusto qualche oretta e 2 pieghe.
    Risultato? Alla cena se le sono spazzolate tutte! non ne è avanzata nemmno una briciola(forse una briciola si, ma l'ha mangiata il gatto!) e ho fatto 2 foto alla velocità della luce.
    Risultato: le devo rifare :-)

    Ho una curiosità: siccome avevo pensato anche di fare dei croissant dolci proprio come i tuoi, con la differenza che avevo pensato di aggiungere dello zucchero all'imapsto base. Però ho visto che nell'impasto base tu non l'hai messo... tu che suggerisci? Troppo dolci secondo te?
    Oppure la sfoglia rischierebbe di non venire bene?
    I tuoi così mi sembrano perfetti..non sapevano di impasto salato?
    Non ti scoccio più,eh?!

    Alice ha detto...

    veramente deliziosi, hanno un po' il processo dei cinnamon rolls che li stendi e poi farcisci...
    che buono il ripieno fragola e cacao.....hmmmm :)

    Ely ha detto...

    mamma mia come sono golosiiiii!!!!

    Francesca ha detto...

    Santi Numi che foto...e che golosità!!!

    ROBERTO ha detto...

    Devono essere molto buoni...l'altra settimana camminando per le vie di roma mi sono imbattuto nel ghetto...una pasticerria piccola produceva dolci ebrei. Non potevo non entrare. Ho comprato un panetto simil lievitato farcito con mandorle, pinoli, uvette, e dei canditi dimensione 2cmX2cm....!Insomma molto particolare ma per nulla primaverile!
    Sai per caso di cosa sto parlando? Non so quale sia il nome...

    Virò ha detto...

    Splendidi! Una curiosità: come nascono nella tua cucina l'amore e la passione per i sapori etnici?

    la Susina ha detto...

    carini ma soprattutto devono essere deliziosi!!

    Kafcia ha detto...

    Questi RUGHELAC sono una cosa vergognosa, sembrano veramente squisiti. :) E poi devo ammetere che sono gelosa. Ma si lo sono e basta. La mia nonna purtroppo è molto lontana da me e mi manca tantissimo, e le nostre discussioni infinite. Un bacione e buon weekend

    Lady Boheme ha detto...

    Meravigliosi e splendide immagini! Complimenti

    Perla ha detto...

    Chef, perchè questo è il tuo appellativo d'ora in poi!
    ... dicevo; Chef, ma sono buoni solo a guardarli! Quanto vorrei essere a casa per poterli preparare... :(
    Beh, in mancanza d'altro, grazie per le immagini!

    Lory ha detto...

    @ Genny sono davvero molto buoni,però vanno gustati in piccole dosi ;-))

    @ Ciao Raffy grazie!!

    @ Bread corri corri che ti raggiungo ;-))

    @ Giò veroooooooooooo ma come hai fatto a capirlo? ;-))

    @ Dida il rughelac sono proprio di tradizione ebraica e sono davvero particolari e da provare..

    @ Alem ecco..se vieni a trovarmi subito subito ;-))

    @ Ale AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH mi hai fatto morir dal ridere ;-)) Mettili un pò dove vuoi ,ma assolutamente dopo un passaggio nel pancino ;-))

    @ Araba cara hai visto ;-))

    @ Ciao mars guarda sono davvero velocissimi da fare ;-)

    @ Puddin ,ecco vedi quante cose si imparano adesso vado ad acculturarmi ;:-)))

    @ Piccolina idem però come li ho visti..miei miei miei ;-))

    @ Dolcissima Nitte grazie di cuore ;-))

    @ Castagna sono due versioni che vanno assolutamente di pari passo Adri è un vero Maestro e nelle sue mani tutto si trasforma ,tutto diventa..DIVENTA! ;-))
    Allora con lo zucchero non li ho mai fatti semplicemente perchè il contrasto mi piace di più non amando i dolci,però basterebbe provare che dici ,lo fai tu e poi mi relazioni? ;-))
    Scocciare? Ma chi dove come quando perchè???

    @ Alice vero e lo sai che anche i cinnamon non li ho mai fatti proverollo proverollo ;-))

    @ Ely provaliiiiiiii ;-))

    @ Francesca le foto mi piace farle ma preferirei saperne di più ,ma il tempo è sempre troppo poco ;-)

    @ Virò,quando iniziai a lavorare 3..fa ahahahahahaha lo feci sempre in compagnia di persone di diversa nazionalità,io stessa quando misi in piedi il mio ristorante ,chiesi alle scuole alberghiere di mandarmi stagisti di nazionalità differenti,ho avuto anche una suocera tunisina e a NY ho anche fatto corsi di cucina indiana poi la mia voglia di sapere di imparare,ha chiuso il cerchio ;-))

    @ La susina,la foto non rende giustizia sono davvero molto belli da servire ,ma ancor di più buoni ;-))

    @ Kafcia mi dici di che nazionalità sei ;-))

    @ Lady grazie mille!!

    @ Perla grazie ;-))

    dauly ha detto...

    non è sicuramente tutto merito delle foto bellissime, questi biscotti-croissant o chi per loro sono una meraviglia!!
    ricapitolando, la sfoglia povera della tua nonna usava la ricotta al posto del phyla? mi piace molto questa idea, la ricotta è più magra e più adatta alle mie esigenze!

    Lory ha detto...

    se si potesse bucare lo schermo ne prenderei almeno un paio..meravigliosi!!!

    marcella candido cianchetti ha detto...

    che bontà e poi mi stuzzica la fantasia dei ripieni buon inizio di settimana

    Claudia ha detto...

    pure spalmati per terra me li manciria ;)
    *
    cla

    Francesca ha detto...

    Questi sono da tenere in evidenza....mamma mia che devono essere!Tu sei sempre bravissima...

    dolci a ...gogo!!! ha detto...

    lory be diciamo che il cerchio si è chiuso benissimo!!sai è da tempo che voglio provare quesat sfoglia e nn vedo l'ora di mettermi alì'opera!!bacioni e complimenti il tuo blog è splendido!!baci imma

    Barbara ha detto...

    Ciao, io adoro questi biscotti, ho visto che hai scritto la "storia" di questa sfoglia. Io ne ho fatti diversi ed ho imparato a farli negli usa, quindi con il philadelphia, poi ho visto da Adriano l'uso della ricotta e ho capito che anche qua e' abbastanza popolare, poi tu racconti che gia' tua nonna la faceva...belli i tuoi biscotti, peccato ci sia un video di mezzo ;)