mercoledì 12 maggio 2010

Come complicarsi la vita senza nessuna ragione..

RAVIOLI BICOLORE DI MELE PETITE SUISSE MIELE DI CASTAGNO CON PESTO DI FAVE PISTACCHI PINOLI BASILICO E ACCIUGHINE

E' quello che faccio alle volte quando mi incaponisco su una cosa,se poi parliamo di cucina ancora peggio..
Avete mai provato, mentre preparate un piatto,a pensare come renderlo ancora più particolare magari buttandovi in..conti strani,materiali spaziali,alimenti particolari,stampi se non ho quello non mi riuscirà mai,misurazioni e calcoli al microgrammo perchè in pasticceria è così..insomma tutte queste cose per poi "sfornare" una bellissima pasta e fagioli? ;-)
Vi è mai capitato di guardare il vostro piatto e pensare,"ccidenti tutta sta fatica e avrei potuto usare i pelati! " ;-)
A me un sacco di volte,e questa è l'ennesima prova ;-)
Avevo in testa i ravioli bicolore e allora ok penso al colore per il primo impasto,cosa cè di meglio che prepararsi la clorofilla di spinaci ?
Ma nulla DEVO assolutamente usare quella perchè altrimenti non si può mica colorare..

RAVIOLI BICOLORE DI MELE PETITE SUISSE MIELE DI CASTAGNO CON PESTO DI FAVE PISTACCHI PINOLI BASILICO E ACCIUGHINE,,pasta

Tralascio il metedo perchè è davvero un lavoro stupido se poi (dopo ,ovvio sempre dopo) ti accorgi che avresti ottenuto la setssa cosa con un colorante alimentare NATURALE visto che la colorofilla non apporta nessun gusto in più all'impasto e visto che il colorante NATURALE lo hai anche in casa ;-))
Ma non contenta che ti vado a pensare?
Bè il bicolore lo posso ottenre solo con una lavorazione che neanche il più bravo dei certosini avrebbe mai pensato di mettere in pratica,ma siccome io non sono un certosino ma solo una che ogni tanto non ci sta più,che ti vado a pensare?
Allora,tiro la pasta chiara poi quella colorata,poi bagno leggermente i bordi con un pò di albume li avvicino e li passo nella sfogliatrice,ma avete presente cosa significa mentre tirate la pasta cercare di avvicinare i bordi per ottenere questo..

RAVIOLI BICOLORE DI MELE PETITE SUISSE MIELE DI CASTAGNO CON PESTO DI FAVE PISTACCHI PINOLI BASILICO E ACCIUGHINE

E certo i miei ravioli una volta "coppati" dovevano essere bicolori proprio a metà ;-) se no sai che roba..
Una fatica assurda,spreco di pasta tempi lunghissimi ecc..ecc. allora sai che faccio,visto che cmq sia anche con la clorofilla ho finito poi per aggiungere del colorante NATURALE all'impasto perchè il colore ottenuto non mi convinceva,ho pensato che di tirare la sfoglia chiara di una misura più grande ,poi quella colorata di misura più piccola,ho dato una spennellata di albume sopra la sfoglia chiara appoggiato nel mezzo la striscia di quella colorata,passato alla sfogliatrice et voilà,la sfoglia bicolore ottenuta in maniera veloce ,facile e cmq bella anche da "coppata" invece che a metà la pasta colorata è nel centro e ai lati quella chiara così..

RAVIOLI BICOLORE DI MELE PETITE SUISSE MIELE DI CASTAGNO CON PESTO DI FAVE PISTACCHI PINOLI BASILICO E ACCIUGHINE

La cosa ancor più assurda è che avevo gia preparato ravioli colorati(Lillà e rosa ;-))perciò mi bastava replicare la cosa,ma no la mia testa è andata per margherite ;-)) Cmq se volete provare a farli è davvero semplice i coloranti NATURALI li trovate in una erboristeria ben fornita,li ho poi riempiti con mele verdi salatate in padella con burro e salvia..

mele

Ho aggiunto dei Petite Suisse..

Petite Suisse

Una goccia di miele di castagno

RAVIOLI BICOLORE DI MELE PETITE SUISSE MIELE DI CASTAGNO CON PESTO DI FAVE PISTACCHI PINOLI BASILICO E ACCIUGHINE

RAVIOLI BICOLORE DI MELE PETITE SUISSE MIELE DI CASTAGNO CON PESTO DI FAVE PISTACCHI PINOLI BASILICO E ACCIUGHINE

RAVIOLI BICOLORE DI MELE PETITE SUISSE MIELE DI CASTAGNO CON PESTO DI FAVE PISTACCHI PINOLI BASILICO E ACCIUGHINE

Per la sfoglia

200 gr di farina

2 uova 3 se son piccole

1 cucchiaio di olio

1 albume per pennellare

Impastare e lasciar riposare 30 minuti
Per quella colorata stessa dose aggiungete del colorante,attenzione perchè in cottura sbiadirà molto perciò regolatevi ;-)
Una volta pronta la pasta tirate una sfoglia chiara (17 cm )poi quella colorata (10 cm) pennelate la sfoglia chiara nel centro con albume poi anche la sfoglia colorata,posizionate la sfoglia colorata nel centro di quella chiara e tirate a macchina io fino alla tacca 7 se vi piace più spessa fermatevi prima.
Con un coppapasta tagliate i vostri ravioli e riempiteli.

Ripieno per i ravioli

4 granny smith

1 confezione di Petite mischiati con un goccio di olio di oliva

salvia

burro

miele di castagno

Sbucciare le mele tagliarle in concassè, farle saltare in padella con burro e salvia lasciandole croccanti,una volta fredde farcite i vostri ravioli,mettendo in ognuno un pò di mele , formaggio e di miele .

Pesto per il condimento

Fave

Acciughe dissalate (la quantità secondo gusto) io ne ho messe 3 su 400 gr di pesto circa

Pistacchi tostati

Pinoli tostati

Basilico

olio

sale

pepe

Sbucciate e sbollentate le fave in acqua bollente,conditele con un pò di sale olio fatele tostare in forno( 200° circa per 10 minuti) fino a quando saranno belle croccanti,mettetele ora nel mixer insieme ai pistacchi ,pinoli e basilico aggiustate di sale versate l'olio e montate sino a quando il pesto sarà pronto.
Condire i ravioli aggiungendo una spolverata di pepe..

27 commenti:

erika ha detto...

meno male che sei cosi!!! ;-)

Chiara ha detto...

concordo con la cara Erika( ciao, un bacione!)...se non fossi così non saresti tu! Sai la fatica a trovarne un'altra???Sono bellissimi e , dati che li hai fatti tu, di certo buonissimi!Buona giornata,speriamo nel sole....

Milena ha detto...

Ti sarai complicata pure la vita, ma il piatto finale è da oscar, mia cara :))

Ciboulette ha detto...

ma no, troppo facile replicare!!!!

Buongiorno cheffa, ci stai viziando con questa frequenza di pubblicazione! :))

Scribacchini ha detto...

A bocca aperta! Risultato fantastico e complicazioni assolutamente sensate,Grande Cheffa!!!
Kat

Gloria ha detto...

Che risultato Lory! davvero fantastico.... quando la mia testa va per margherite (amo quest'espressione) io ottengo soprattutto grossi e grassi pasticci!

BreadandBreakfast ha detto...

sono un capolavoro!!!a parte il discorso clorofilla, il risultato vale la fatica, sono meravigliosi e sono certa buonissimi!!!

La cuoca Pasticciona ha detto...

Da togliere il fiato... ne vorrei assaggiare uno per perdermi in questo meraviglioso mondo.. Mamma quanto ti adoro, ne hai sempre una nuova.. bacio

Roberta Cobrizo ha detto...

sono bellissimi!
comprendo bene questo affannarsi. ;-)) ne sono caduta vittima tante volte in passato...
cucinare per vivere o vivere per cucinare? ;-D

Castagna ha detto...

Posso dirti una cosa? Sei una matta ma ti approvo TANTISSIMO!
Sono S T U P E N D I!
Non ho parole! Che bello il bicolore e fantastico il ripieno. Solo tu potevi farlo! :-)
PS si si sono a Torino pure io! Me ne mandi uno con raccomandata?? :-)))

Alem ha detto...

Apprezzo moltissimo il uo affannarsi, se poi questi sono i risultati!!!
bellissimi!!!

dolceamara ha detto...

Ma sono favolosi!!! Non posso farti che i complimenti perché devono essere davvero buoni oltre che belli da portare in tavola...si fa un figurone!

Sarah ha detto...

Per gentilezza tralascio i commenti sulla tua pura e malsana follia nel realizzare gli impasti colorati e passo direttamente alla bava che mi cola inesorabile sulla tastiera...
Che spettacolo Lory, una meraviglia!

Giò ha detto...

sono semplicemente magnifici, adoro anche il condimento che replicherò al più presto con una pasta.
l'arte di complicarsi la vita...beh..sempre arte è!

Alice ha detto...

che aggiungere.....mi associo direttamente a tutti i complimenti!!! e sì..ti capisco...io sono maestra nell'arte del complicarsi la vita, quindi hai tutta la mia solidarietà!
baci!

Alessandra ha detto...

Sono stupendi! Che soddisfazione dopo tanta fatica...
Dai che ne valeva la pena, ci hai tolto il fiato a tutti!

arabafelice ha detto...

Mi inchino davanti alla pazienza, all'estro, alla perseveranza, alla fantasia, alla costanza ed alla maestria.
Non sei umana...

maetta ha detto...

Dire che questi ravioli devono essere ecczionali....è dire poco!!!
Una domanda da ignorante però (a proposito del fatto che c'è sempre da imparare!!!!): che formaggio è il petite suisse????
baci

Acquolina ha detto...

che colori! sono bellissimi e davvero particolari nel ripieno e nel condimento! ti sei complicata la vita e infatti è uscito un piatto insolito e originale, bravissima!

Ago ha detto...

Lory anch'io ho fatto la pasta a strisce colorate per Pasqua :-D hai ragione, è da esaurimento, ma ne vale proprio la pena! :-D
Io ho usato la tecnica di Marcela ed ho ottenuto tante strisce di colori diversi, ma sono rimasta alle tagliatelle dato che avevo il sugo dell'agnello come condimento...il prossimo obiettivo sono proprio i ravioli! ;-D
mi piace immensamente l'accostamento che hai fatto per il ripieno...divino! poi insieme al pesto di fave, immagino che bontà!!! Deliziosissssimoooo!!!! :-***

Perla ha detto...

Sei una forza della natura!

Claudia ha detto...

riconosco il cucchiaio monoporzione ammora vuol dire che, nonostante le tue elucubrazioni che vanno oltre ma mooolto oltre le mie, praticamente le tue sono in paradiso e le mie sono terra terra ma che dico raso terra, mi pensiiiiiiiii!
ahahahah
*
bravissima sei sister
*
devi dirlo in giro a tutti che siamo sisters eh!? mi raccomando cla è la sorella babba della lory ahahahahah
love
cla

fantasie ha detto...

Però saranno stati goduriosissimi da mangiare!!!
Va bene, mi hai convinta, questi ravioli bicolori non li farò mai, ma con le crepes del post precedente (che sono pure gluten free) mi lancio!

Cristina ha detto...

mamma mia che piatto che hai tirato fuori! io non potrei mai arrivare a tanto... salvo la ricetta per una di quelle domeniche d'inverno quando fuori c'è la bufera e hai tanto tempo da perdere...

Lory ha detto...

@Erika qualcuno non è troppo daccordo..ahahahah

@ Chiara,erano davvero buoni:il sole,ma è una cosa che si mangia? ;-)

@ Milena ,ma non aspiravo a tanto..ahahahah

@ Cib,il fatto è che ho troppe cose in sospeso ;-)

@ Kat dici? ;-))

@ Gloria guarda che succede anche a me come puoi ben vedere ahahahah

@ Bread assolutamente si ;-)

@ Valeeeeeeee arrivooooo @ :-))

@ Robi non lho ancora capito ;-))

@ Castagnuccia vieni a prenderteli ;-)

@ Alem grazie

@ Dolce direi proprio di si ;-))

@ Sarah ahahahahahahahahah -)

@ Giò provalo ne vale la pena!

@ Alice stringiamoci forte ahahahahah;-)

@ Ale si si ne è valsa la pena ma con un pò di buon senso avrei fatto prima ;-)

@ Araba ohhhhhhhhh dai sono solo un pò fuori ;-))

@ Metta è un formaggio tenero tipo un caprino ma più delicato si usa anche come dessert con colata di ciccolato,marmellata ecc..ecc ;-)

@ Acquolina grazie!!

@ Ago fatta anche quella ;-) adesso mi tocca una tcnica di un collega che ho visto in un libro una cosa da urlo ;-)) e andrò per margherite alla grande ahahahahahah

@ Perla ma grazie!

@ Cla babbina mia..ahahahahahahahah

@ Fantasie prova è davvero facile ;-))

@ Cri vuoi direi verso fine maggio vero...ahahahahah cmq questi li ho fatti a Novembre in verità ;-)) è che cucino sempre come una pazza e poi finisco per avere 3000 ricette da pubblicare ;-(

maetta ha detto...

Grazie Lory! ancora una domanda però: dove si trova? è comunemente reperibile nei banchi del super, o necessita di una ricerca più accurata? baci

Laura ha detto...

Lory, non mi ricordo se l'ho visto in rete o in un libro, ma era un metodo facilissimo. Si fanno dei panetti di paste colorate e si formano tutti dello stesso spessore e squadrati. Si mettono uno sopra l'altro, incollandoli con un po' di albume. Si ottiene cosi' una mattonella a strati colorati. Tagliandola a fette di due centimetri o giu' di li' ottieni delle striscie che poi passi tra i rulli della macchina per la pasta. Cosi' ottieni delle sfoglie rigate. Puoi usare due colori o piu' colori per un effetto ancora piu' bello. Spero di essermi spiegata bene.