mercoledì 20 gennaio 2010

Jiaozi !

raviolo1
Tralasciando la forma che nn è la tipica degli Jiaozi,che non credo riuscirò mai a replicare,questi "ravioli" fanno parte della cucina cinese/giapponese.
Ripieni di carne e verdure,hanno una pasta un pò più spessa dei Wanton.
In Cina si usa molto servirli quando si prepara il Dim Sum.
Il Dim Sum si può paragonare al nostro Happy Hours ;-)
Invece di bevande alcoliche viene servito Tè accompagnato da piccoli bocconi di cibo.
Il tutto deve non solo essere buono ma anche molto molto ben presentato,per i cinesi è molto importante l'estetica dei piatti serviti.
Il Dim Sum è un momento di convivialità,del resto il significato stesso della parola rende bene l'idea, “toccare il cuore” ;-)
Durante il Dim Sum vengono serviti piatti dolci e salati senza una precisa collocazione.
A NY durante un Dim Sum kilometrico ;-) ci servirono delle piccole sfere ripiene di ragù d'anatra alla pechinese accompagnate da una salsa scurissima ma buonissima,dolcetti di riso ripieni di pasta di fiori di loto da intingere in un salsa dolcissima (qui ho passato ;-))gnocchetti di gamberi al vapore ravioli di tutti i tipi tra cui appunto gli Jiaozi serviti con un brodo leggero di pollo profumatissimo, in assoluto quelli che ho più apprezzato.
Li ho voluti rifare perchè in questo periodo ho bisogno di piatti si leggeri ma non noiosi e poco appettibili ;-)
Vi dico subito che per quelli al pollo e gamberi come questi nell'impasto si usa mettere grasso di maiale (lardo o grasso del prosciutto) per dar modo alla farcia di rimanere morbida ma visto la mia dieta ho evitato.
Ho aggiunto della maizena e devo dire che sono venuti buoni lo stesso ;-)
Brodo profumatissimo allo zenzero e lime qualche carotina e la dieta è salva ;-)
Vi metto le due ricette quella "dietetica" e quella normale scegliete voi quale provare .

JIAOZI DI POLLO (o maiale) IN BRODO DI ZENZERO

raviolo7
Prepariamo prima di tutto il ripieno perchè una volta pronta la pasta andrà stesa subito.

Per il ripieno di pollo e gamberi "alleggerito"

250 gr di petto di pollo

250 gr di gameretti

1 manciata di funghi secchi cinesi (io ho usato i nostri)

2 carotine

2 cipollotti

2 cucchiai di olio di sesamo

2 cucchiai di salsa di soia

3 cucchiani di maizena scilta in brodo freddo

2 cucchai di brodo di pollo

Mettere tutto nel mixer frullare fino a consistenza desiderata,a me piace un ripieno più "granuloso"...Così

ravioloripieno3

Ripieno con carne di maiale e gamberi

250 gr di carne di maiale non troppo magra

250 di gamberetti

100 gr di lardo

1 manciata di funghi cinesi secchi fatti rinvenire in acqua

2 cucchai di germogli di babù (li trovate ora mai in tutti i supermercati)

2 cucchai di soia

2 cucchiai di olio di soia

2 carote

2 cipollotti

1 cucchiaino di zenzero fresco tritato

Passare tutto al mixer e mettere a riposare in frigo.


Per la pasta

300 gr. di farina 00

150 gr circa di acqua bollente

1/2 cucchiaio di olio

Oppure 2 cucchiaini di strutto (con questo si lavora meglio l'impasto)

Impastare tutto molto velocemente,lavorare l'impasto subito formate con piccoli pezzi di pasta dei dischi con diametro di circa 10/12 cm.
Prendete un disco appoggiatelo all'interno del vostro palmo aggiungete un cucchiaino d'impasto chiudete avvicinando i bordi della pasta dandogli la forma di un sacchettino girate le punte fino a siggillarli bene.
Cuoceteli in brodo bollente per 5/8 minuti,serviteli insieme a salsa di soia salata e anche dolce se piace.

Per il brodo allo zenzero

Preparate un brodo di pollo in cui andrete aggiungere del cordiandolo fresco (prezzemolo se non lo trovate) un pezzetto di rizoma di zenzero,la buccia di un lime,delle carote,del cipollotto,del sedano da togliere una volta pronto il brodo,un cucchiaino di soia a fine cottura.

39 commenti:

Sarah ha detto...

Che meraviglia questi fagottini Lory!
Qualche giorno fa ho fatto un mix di due ricette di Alex che devo ancora postare (thai), ora mi segno questi jiaozi perchè per una volta la lista ingredienti di un piatto asiatico non ne ha 1000 tra cui 900 di difficile reperibilità e posso pensare di replicarli! :)
Grazie mille :)))

Sarah ha detto...

Ah, dimenticavo: e della lemongrass anzichè del lime? L'ho usata proprio per la ricetta di cui ti dicevo sopra, per un brodo, insieme a foglie kafir lime e zenzero ed aveva un profumo meraviglioso!

p.s: aho, mo' me viene il dubbio che non la usi perchè fai fatica a trovarla però.... :)))

Lory ha detto...

Ciao Sarah ci hai preso due volte ;-))
Allora non ho voluto usare ingredienti "strani" proprio perchè ho pensato a chi non ha la fortuna di avere a disposizione un mercato come quello di porta palazzo a Torino ;-)
Il lemon non l'ho usato perchè non ne avevo in casa,ma anche per lo stesso motivo riportato sopra ;-))
In ogni caso il brodo e i ravioli erano favolosi,certo avrei preferito quelli di maiale di sicuro più morbidi e "succosi" ma io non mangio carne(pollo si) e poi mettici la dieta ;-))

La cuoca Pasticciona ha detto...

Li assaggerei subito senza esitare questi bei raviolini... davvero invitanti.. e di sicuro golosi.. un bacione grande

Ciboulette ha detto...

come sono contenta che hai messo i funghi nostrani, io i funghi cinesi li trovo al supermercatino in stazione, ma non riesco a comprarli, e' piu' forte di me.
Vedi perche' mi mancavi tanto (anche) perche' grazie a te (e anche ad Alex) ho imparato a vedere la cucina orientale come qualcosa di assolutamente familiare..e figo allo stesso tempo!
Un bacio grande grande!!! :)

raffy ha detto...

molto interessanti....li devo provare assolutamente!!!!perchè li adoro ma pensavo si cuocessero solo al vapore...e invece no grazie a te!! complimenti!!

manuela e silvia ha detto...

Ma se son bellissimi! e il ripieno è ricco e proprio invitante!
sei davvero brava!
baci baci

arabafelice ha detto...

Sono semplicemente sublimi, bravissima!

Genny G. ha detto...

lory sono splendidi! io il brodo non l'ho mai fatto così..ma proverollo' presto:D

Fra ha detto...

Lory questa ricetta è stupenda! preferisco anche io la versione alleggerita e credo che non ne perda assolutamente nel gusto! E che dire del brodo di pollo aromatizzato allo zenzero e lime...lo vedo bene anche per condire degli ottimi udon Che idea geniale ;)
Bacioni
fra

FrancescaV ha detto...

ho mangiato dei dim sum in Australia e in Canada che se ci peno mi vengono le lacrime agli occhi per quanto erano buoni! Ti sono venuti benissimo, il ripieno è proprio così. E poi hai dato la ricetta anche per fare la pasta, grazie Lory!

Viviana ha detto...

aaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh lo sai quanto ami questi piatti vero?????????? :)))))))))))))

Claudia ha detto...

...
sister, io negatissima sono per questa tipologia di cucina, però i tuoi ingredienti "facili" aiutano moltissimo e invogliano, tu sei come una brava insegnante di una qualsivoglia materia "ostica".Riesci, per la tua profonda conoscenza, a rendere facile agli occhi dell'allievo,una cosa per lui assolutamente insuperabile...
consapevolezza e comprensione dei fatti...mica bau bau micio micio
aspetterò agosto per lezioni più approfondite ;)
non ti ribordare oramà dicisti tutto il mese...
love
cla

Luisa ha detto...

Lory sono meravigliosi!
.. a me piace anche la forma, adire il vero!

Saretta ha detto...

Non sono pratica con la cucina orientale ma..proverò, mi attirano troppo!
bacione

terry ha detto...

Bello leggerti... così interessante la storia dei dim sum che conoscevo parzialmente...e non sapevo il significato del nome...molto poetico!
mi piacciono questa specie di "ravioli"...mi ispira molto il profumato brodo allo zenzero! :)
ciaoo!

fiOrdivanilla ha detto...

ma sono splendidi!! che forza, anche la forma mi piace un sacco! proprio brava, sono da replicare assolutamente!

Gloria ha detto...

I ravioli sono bellissimi e poi la loro cottura in brodo mi piace molto... e a proposito, il brodo allo zenzero?! Da rifare!

dolceamara ha detto...

Ricetta bellissima. Me la segno perché adoro la cucina cinese.

Alice4161 ha detto...

Buonissimi...io li adoro!!voglio provarli a fare.


bravissssimmmaaa

Anonimo ha detto...

Buoooniiiiii!!!! in Giappone si chiamano niku-man e sono uno dei tanti motivi per cui vorrei tornare in Giappone!!! io li ho visti fare solo al vapore....qui c'è un link dove si vede come chiuderli, anche se comunque i tuoi sono bellissimi! http://www.youtube.com/user/cookingwithdog?blend=1&ob=4#p/u/1/_Mw19wVXtn4

elisa

Mimmi ha detto...

Bellissima la forma, ma soprattutto la sostanza!!

Lo ha detto...

uhhhhhhhhh i lavioli cinesi che belli...è proprio la forma che ti avvolge...ciao tesorina bella e magica

Shade ha detto...

che delizia!!!
ma secondo te omettendo i gamberi sono buoni lo stesso? sono una siciliana sfigata a cui non piace il pesce :((

lenny ha detto...

Non conosco la cucina orientale ed ho molte remore nell'avvicinarmici, ma questa ricetta mi ha conquistata, vuoi per le tue descrizioni dettagliate e precise, vuoi per la reperibilità degli ingredeinti ....

enza ha detto...

ci vuole un corso per farli.
almeno fotografico se non di persona.
però interessante pensare all'uso dell'acqua bollente negli impasti, in abruzzo come a piacenza per i pisarei e in cina.
la chiusura tradizionale è quella a treccia che si ritrova nei culurgiones, vero?

The Food Traveller ha detto...

Molto buoni!
Io domenica mi faccio il dim sum!

fiOrdivanilla ha detto...

torno qui perché me li volevo riguardare é_é sono troppo belli, eh! che ci devo fa' :) ora mi stampo la ricetta e appena potrò li provo per davvero

baci!:)

marzia ha detto...

è sempre una gioia, già solo per la vista, passare da queste parti... per il palato, poi... ;-)

Rosmarina ha detto...

Io penso che mi nutrirei di questi ravioli! Quando vado al ristorante cinese non può mancare nel mio piatto una razione doppia di queste delizie :P
Ti sono estremamente grata per la versione dietetica, essendo per l'appunto a dieta......
Ecco qua il pranzo di domani, deciso! ;)
...vado davvero matta per la pasta dei ravioli... Gnaaam non vedo l'ora di farli!

Elga ha detto...

Sei stata evramente brava a ricreare questi ravioli che mi piacciono da morire! Sono sicura che seguendo le tue indicazioni riuscirò a farli!

Cipolla ha detto...

Ero convinta che la pasta fosse fatta con farina di riso... anche io li adoro e adesso che mi hai svelato la ricetta non resta che provare a farli.

Lory ha detto...

@ Cib quando è possibile preferisco anch'io usare prodotti italiani;-)

@ Fra non in verità non perde di gusto è solo la morbidezza a risentirne un pò,ma sempre meglio che un 'insalatina scondita ;-))

@ Vivi siiiiiiiiiiiiiiiiii -)

@ Cla ;-(

@ Shade certo che si

@ Enza assolutamente no,questi sono di una facilità disarmante,basta mettere il cerchio di pasta nell'incavo della mano tirare su tutti i bordi a mo di fagottino e..gira gira gira et voilà ;-))

@ Elga facili facili ;-))

Grazie a tuttiiiiiiiii ;-))

dada ha detto...

A me sembrano perfetti e ci pranzeri volontieri, nel brodino caldo...
Bacioni

Rossa di Sera ha detto...

Lory, che meraviglia!..
Sono contenta che almeno ogni tanto ti fai vedere!
Un bacione!

Claudia ha detto...

non mi piace quel faccino triste
ma mi sa che me lo metto pure io :(

niki ha detto...

Mi diverto troppo a girare per il tuo blog! Ma mi sa che ingrasso solo guardando le delizie che cucini!
Ed è buffo trovare qui i ravioloni cinesi, proprio ieri dicevo a Dario che mi manca un po'la Cina. Sono anni che non ci lavoro più e mi divertivo un sacco. Un giorno ci hanno portati in un posto famoso per i ravioli: qualcosa come 30 tipi diversi! Era un posto da cinesi a casa del Signore, mi sono abboffata, sai com'è: la curiosità!

Anonimo ha detto...

xxczc

giupas ha detto...

Diverso tempo fa ne ho assaggiati di meravigliosi a Singapore, pare nel migliore ristorante Dim Sum e ancora mi ricordo quanto fossero spettacolari... saporiti, succosi all'interno e speziati.

Erano cotti rigorosamente al vapore e si mangiavano mettendo nel cucchiaio cinese un po' di zenzero fresco a julienne e salsa di soia leggera, quindi appoggiando il fagottino nel cucchiaio, mordendo la parte superiore e "bevendo il succo", infine mangiando il tutto.

Estasi pura.