giovedì 26 novembre 2009

Ci vediamo l'anno prossimo ;-))

tortasugna5
Ogni tanto una pausa ci vuole e visto il periodo pieno d'impegni ho deciso di fare gli auguri a tutti voi con un pò d'anticipo ;-)
Domani farò un viaggetto che mi porterà dritta dritta dalla mia
  • Sister
  • e questo vi assicuro è davvero un bellissimo regalo di Natale ;-))
    Al ritorno mi aspetta un pò di lavoro e poi viiiiiiia al mare ,perciò a voi tanti ma tanti auguri con la speranza che l'anno si chiuda per tutti in modo sereno.
    Io vi lascio con la ricetta di una crostata spaziale .
    Anni fa quando bazzicavo su CI
  • Lydia

  • pubblicò la ricetta della frolla che preparava la sua nonna Lydia ;-) Letta la ricetta mi viene subito alla mente che mia nonna usava fare i biscotti con lo stesso ingrediente "strano" e allora perchè non provare questa frolla,detto fatto..Una cosa da sballo totale ,ricordo che lo dissi subito a Lydia per me fu davvero una scoperta meravigliosa,il ricordo di mia nonna si legava alla sua ;-)Continuai a prepararla per anni sino a quando non persi la ricetta e anche Lydia che ritrovai tempo dopo grazie al blog ;-) Erano mesi che continuavo a dire devo chiedere a Lydia devo chiedere a Lydia e l'altro giorno ho chiesto ed ecco qui questa meraviglia!!!
    Ora prima di storcere il naso una volta letto l' ingrediente "strano" (almeno per una frolla classica)provate e poi vi assicuro sarà solo puro godimento ;-)
    L'impasto rimane leggero e molto molto friabile è perfetto con marmellate o composte ma nulla vieta le creme.
    Si stende e si lavora benissimo, ho solo diminuito leggermente lo zucchero ma solo per gusto nostro.
    Lasciate raffrddare molto bene la crostata prima di mangiarla.
    Grazie a Lydia ma sopratutto a Nonna Lydia ;-))

    AUGURI DI CUORE A TUTTI VOI CI VEDIAMO L'ANNO PROSSIMO!!!

    LA CROSTATA DI NONNA LYDIA

    tortasugnafetta

    500 gr farina

    240 gr strutto

    2 uova e 2 tuorli

    200 gr zucchero (Io 160)

    1 cucchiaino di sale e 1 cucchiaino di bicarbonato.

    Impastare come per la frolla comune mettere in frigo per 30 minuti stendere e farcire a piacere.

    lunedì 23 novembre 2009

    ..Perchè sei la mia vita!

    laura1

  • 1


  • 2


  • E con questo fanno 3 !

    Tre anni che scrivo di te in questo giorno bellissimo ,che cerco di spiegare quanto amore ho per te bimba mia dolcissima!
    Come sempre vorrei donarti il mondo,come sempre vorrei che la vita per te fosse sempre gioia e colore.
    Vorrei tornare indietro nel tempo all'istante in cui per la prima volta ti ho tenuta tra le mie braccia,mai gioia fu più grande .
    Ogni tanto ti guardo e non mi sembra vero di vederti donna.
    21 anni volati via come il battito d'ali di una farfalla.
    Oggi è uno di quei giorni dove fai il resoconto di quello che possiedi e ti rendi conto che il bene più grande è quello che ti ha donato una piccola creatura venuta al mondo strillando a pieni polmoni .
    Ti vedo crescere e so che non mi appartieni più,i figli volano via ,cerco di vivere i tuoi sogni cercando di impossesarmene per la gioia di sentirti ancora dentro di me,lo faccio in silenzio senza parole perchè non sarebbero mai quelle giuste.
    Ti cerco nei mie pensieri per capire i tuoi,vorrei accarezzarti il viso tutti i giorni per farti capire che io ci sarò sempre anche quando i miei occhi saranno spenti,vorrei proteggerti con le parole con i gesti per farti capire quanto tu sei importante.
    Vorrei poterti rassicurare ogni volta che la vita ti strattona e ti porta giù,vorrei poterti cullare ancora per farti sentire tutto l'amore che ho dentro .
    Vorrei capire ogni tuo silenzio per tramutarlo in gioia.
    Vorrei avere una bacchetta magica che con semplice tocco portasse via ogni tuo dolore.
    Mille pensieri per domandarmi "ma avrò fatto bene,avrò fatto abbastanza? "
    Non è facile essere genitore cucciola mia,ma tu hai reso questa strana "professione" qualcosa di magnifico ,un "lavoro" da vivere ogni giorno con la gioia nel cuore e nell'anima.
    Ti amo oltre ogni parola .
    Si può scrivere un'amore? Non lo so ma spero di averlo fatto con queste semplici parole.
    Per un attimo mi chiedo cosa sognavo tanti anni fa, quando avevo vent’anni e oggi lo so con certezza perchè certi sogni non li ho mai dimenticati..Aspettavo te !
    Sei arrivata e hai riempito la mia vita di gioia , spero nel mio piccolo di poterti ripagare in ogni giorno della tua vita .
    Ti auguro tutto il bene del mondo perchè è questo che meriti!

    Non dimenticarlo mai amore mio..

    Da qui alla luna e ritorno almeno due volte..

    Mamma

    lunedì 9 novembre 2009

    Il grano arso !

    arso5

    Erano anni che cercavo questa splendida farina e grazie a
  • LEI
  • (grazieeeeeeeeeeeeeee) settimana scorsa sono diventata la felice propietaria di un preziosissimo sacchetto di questo splendido prodotto!
    Spiegarvi quanto sia profumata e incredibilmente buona è davvero difficile a parole.
    Il grano era fonte di guadagno per i ricchi possidenti pugliesi che dopo la mietitura e dopo aver dato fuoco alle stoppie davano la possibilità ai contadini più poveri di passare nei campi per la spigolatura dei chicchi bruciati
    rimasti a terra .
    La farina bianca era molto molto costosa e il grano ottenuto con la macinazione dei chicchi bruciati era usata anche come merce di scambio.
    Un kg di farina di grano arso per ottenere in cambio una manciata di farina bianca.
    Era un lavoro durissimo che le donne dei contadini svolgevano sotto il sole torrido della Puglia pur di avere una volta ogni tanto una bella ruota di pane pugliese.
    Oggi non è più possibile raccogliere e vendere la farina di grano arso,in quanto vietato per legge .
    I chicchi bruciati dal fuoco diventano cancerogeni.
    Oggi si usa tostare la farina con metodo sicuro.
    Profuma di legno e nocciole,la farina non va usata in purezza ma tagliata con farina di grano duro,in ragione di 1/3.
    Quando impastate versate l'acqua poco per volta dovrete ottenere un'impasto morbido ma sostenuto.
    arso2
    Una volta tirata la sfoglia lasciate asciugare per circa mezz'ora prima di tagliare i tagliolini .
    arso7
    Oggi li ho preparati con un sugo semplicissimo,ho avuto la fortuna di trovare dei pomodorini neri di sicilia che erano qualcosa di fantastico ;-)
    Il pomodoro nero è ricco di licopene un antitumorale naturale questi sono varietà Kumato.
    pomodorinineri1
    Ho aggiunto della ricotta affumicata che arriva da
  • qui
  • un pò di sale affumicato Canadese e..Per poco non svengo una cosa da perderci la testa giuro!!!!
    Siccome non è facile (ve lo assicuro ;-) reperire questa farina meravigliosa vi riporto molto volentieri i dati presenti sulla confezione che mi ha regalto Cib.

    MULINO D'ASCOLI
    Di Vincenzo Campanaro
    Via Pietro Giannone 28
    71022 Ascoli Satriano (Foggia)
    Tel 0885 661291
    mulinodascoli@libero.it


    Tagliolini al grano arso con pomodorini neri e ricotta affumicata

    arsopasta

    100 gr di farina di grano arso

    300 gr di farina di grano duro

    acqua QB

    sale

    Impastare tutto formare i tagliolini.
    Per il sugo in una pentola scaldare i pomodori tagliati a spicchi(non fateli assolutamente cuocere) aggiungete un pò di acqua di cottura della pasta versate i tagliolini non troppo scolati e fate mantecare bene.
    Gratuggiate un pò di ricotta affumicata insaporite con sale affumicato!

    Non usate aglio ne cipolla per il sugo!

    martedì 3 novembre 2009

    Il sole in tasca!

    risotto
    E quello che credevo di avere domenica .
    E' bastato il regalo di questo preziosissimo vasetto a rendere la domenica uggiosa, piena di sole.
    zafferano
    In verità è un pò di mesi che
  • Sara
  • mi ha donato questo prezioso prodotto,
  • lo Zafferano di Cascia
  • E mai contenta di ciò che mi girava per la mente ho preferito aspettare l'ispirazione giusta ;-)
    E finalmente domenica è arrivata,grazie anche ad un altro regalo.
    La zucca di Bellaguarda dolce e delicata ,un piccolo gioiellino ;-)

    insieme di zucca
    Ho pensato subito allo zafferano e visto che avevo in casa dei finferli e un carrè piccolo d' agnello ho risolto sia il pranzo che la cena.
    A mezzogiorno il carrè alla sera un risottino .
    Questo..

    Risotto alla zucca con finferli mantecato con olio allo zafferano e timo

    zucca1

    400 gr di Riso Vialone nano

    400 gr di polpa di zucca cruda

    200 gr di finferli

    stimmi di zafferano

    vino bianco dealcolizzato

    brodo di funghi*

    timo

    scalogno

    olio extra

    parmigiano

    Pulite i funghi (tenete da parte i gambi un pò più duretti) e tagliate in concassè la zucca mettete da parte.
    Portate l'olio a 70 ° toglietelo dal fuoco aggiungete gli stimmi di zafferano e il timo lasciate riposare ,sarebbe meglio prepararlo la sera prima.
    In una pentola fate soffriggere lo scalogno aggiungete i finferli tagliati grossolanamente e la zucca dopo circa un minuto aggiungete anche il riso e fate tostare ,sfumate con vino bianco.Portate a cottura con il brodo di funghi una volta cotto mantecare con l'olio allo zafferano timo e formaggio grana.

    * Brodo di funghi
    Prendete i gambi e gli scarti dei funghi,qualche fungo secco fatto rinvenire in acqua ,salvia ,rosmarino,un paio di pomodori ,una carota e del sedano,fate rosolare tutto aggiungete acqua e portate a bollore,fate cuocere per circa un' ora salate solo alla fine,passate tutto al cinese.

    Carrè d'agnello in crosta e salsa di funghi allo zafferano

    carrècotto1

    1 carrè

    Mandorle

    salvia rosmarino timo mirto

    Funghi finferli e qualche porcino

    stimmi di zafferano

    Vino bianco dealcolizzato

    Fondo di vitello ( va bene del brodo ristretto)

    Una volta dealcolizzato il vino aggiungo gli stimmi di zafferano e lascio in infusione per un'ora circa.
    Una volta pulito il carrè da grasso e pellicine varie,lo passo prima in olio e poi nel trito di mandorle e tutte le erbe triate fini.
    Lascio da parte al fresco.
    In una padella verso l'olio e i funghi tritati grossolanamente faccio rosolare dolcemente aggiungo il vino con gli stimmi e il fondo (o brodo) Porto a cottura e tengo al caldo una volta pronti.
    Prendo il carrè lo metto a cuocere in forno per circa 15/20 minuti a 180° servo tagliato a fette sopra alla salsa di funghi.
    Il carrè dovrà essere cotto al punto rosa ,non lasciatelo cuocere troppo altrimenti la carne da tenera diventerà stopacciosa.