lunedì 3 novembre 2008

Qualcosa di speciale..

pomodorini1

In verità le cose speciali sono 3 il mais nero della Galizìa,i pomodori secchi Pachino, piccoli quanto una moneta da 20 cent. e il sale nero hawaiano.
Tutte cose che fanno parte ancora del bottino del Salone.
Come gia riportato ho trovato tutto molto interessante e bello,però come spesso capita cè stato anche un ma..;-)
Dovuto ai tanti prodotti "strani" presenti sopratutto negli stand stranieri.
Uno di questi è proprio il mais nero,nn venduto direttamente dal produttore ma dal presidio presente in Galiza,ho cercato di sapere dove poter comprare anche in circuiti accessibili a tutti questo meraviglioso prodotto,ma niente, nn hanno saputo dirmi nulla e così è successo per tanti altri alimenti.Allora mi chiedo il senso di voler salvare a tutti i costi prodotti sicuramente straordinari ma reperibili faticosamente quando, addirittura mai nei circuiti "normali" di vendita!
Ho comprato tantissime cose vendute direttamente dai produttori e che di sicuro riuscirò ancora reperire ,ma per quanto rigurada prodotti stranieri o cmq particolari, nn ho avuto spiegazioni soddisfacienti.
Vi riporto una nota della fondazione Slow Food sul mais nero..

Il millo corvo (mais nero)
In Galizia si coltiva ancora una rarissima varietà di mais dai grani color corvino: il millo corvo. La sua importanza non è solo gastronomica: è, infatti, il fulcro di una serie di attività educative, ludiche e culturali promosse dall’Asociación Cultural Meiro per il recupero delle tradizioni della penisola galiziana di O Morrazo.

granonero

Di più posso solo dirvi che è un grano di una bontà incredibile,ho dovuto arrangiarmi anche nella preprazione del pane in quanto nn hanno saputo darmi informazioni neanche sul corretto uso della farina.
Una cosa ho capito molto bene dopo averlo assaggiato nel loro stand,è pazzesco fritto in un pò di olio di oliva,paradisiaco direi ;-)
E visto che così mi è stato consigliato di prepararlo ho provato a farlo.
Se mai vi capitasse di scovare chi lo vende o che ne sapesse qualcosa di più,farebbe cosa davvero gradita se mi rigirasse le informazioni ;-)
Nn vi aspettate un pane alveolato con occhiatura ecc..ecc..,nn credo che con questa farina si ottenga ciò,sembra una volta cotto il "nostro" pane nero quello che si trova comunemente in vendita nei supermercati,rimane compatto morbido e di un sapore semplicemente meraviglioso.
Una volta pronto (almeno il mio) ha preso una colorazione nero/viola scuro.
panenero
Una volta fritto assumerà un colore marrone,dal retrogusto di nocciola veniglia!
Per preprare il pane ho usato queste dosi ,ma come gia detto in verità sono andata solo ad occhio 250 gr di farina di mai nero,100 gr di farina00 10 gr di lievito di birra,sale, acqua. Imapastato e messo a lievitare sino al raddoppio,unto cotto in forno a 250°.

Invece di questi meravigliosi pomodorini Pachino vi posso dire anche dove reperirli e se volete un consiglio,correteeeeeeeee ;-)
Siamo passati distrattamente davanti allo stand dei fratelli Burgio e loro con molto entusiasmo ci fanno cenno di prendere quel piccolo boccone messo a nostra disposizione,un pomodorino sott'olio posato sopra un pezzetto di pane carasau,io vi giuro che per poco nn cado li in ginocchio,mai mangiato pomodorini pachino così buoni,li seccano loro e poi ne fanno conserve da urlo,vogliamo parlare poi della loro "Capunata" una roba ma una roba ;-))
Al Salone ho acquistato sacchetti di questi piccoli "diamanti" ancora da preparare,però facendo un giro nel loro sito ,nn ne ho trovato traccia,ma penso che chiedendo daranno sicuramente informazioni per l'acquisto anche del Pachino secco.
Io li ho fatti rinvenire in acqua ,lasciati asciugare messi sott'olio con origano,capperi di Salina, basilico e olio extra,da lacrima pura ;-)
Se volete cmq regalare per Natale qualcosa di meraviglioso ,ordinate i loro prodotti e renderete amici,parenti mooooolto felici!
Sembra più uno spot che un consiglio,ma io sono stata letteralmente rapita da queste piccole meraviglie ;-)
  • F.lli Burgio


  • Quello che resta della ricetta è il sale Hawaiano nero di cui vi parlerò in un altro post ;-)

    PICCOLO FINGER DI PANE NERO(millo corvo)CON PACHINO SOTT'OLIO E SALE NERO HAWAIANO

    pomodorini6

    38 commenti:

    Alex e Mari ha detto...

    Il tuo pane nero mi ricorda un po' il Pumpernickel tedesco. Almeno per l'aspetto e la consistenza. Peccato per le scarse informazioni. Ci si chiede davvero dove sia allora il senso della presentazione in fiera.
    Buona settimana :-))
    Alex

    Lory ha detto...

    Alex è proprio quello che intendevo,stessa consistena e aspetto ma pià delicato nel sapore,per il resto ci sono rimasta davvero male davnti alle poche notizie che mi venivano fornite di volta in volta ;-(
    Buona settimana a te!

    Artemisia Comina ha detto...

    lory-esploratrice :)

    iLa ha detto...

    Ma tu pensa, il mais nero!

    manu e silvia ha detto...

    Che strano questo mais! ed il pane che ne risulta, veramente ottiene questa colorazione?? Ed il gusto...com'è??
    E' un vero peccato che questi particolari prodotti non si trovino con facilità! Daltr'onde hai ragione: se vuoi salvare un prodotto, non è che puoi limitarne al massimo la diffusione, così oltre a proteggerlo, lo nascondi anche al mondo!!
    L'abbinamento di questo pane con i pomodorini è proprio azzeccatissimo!!
    un bacione

    Lo ha detto...

    in effetti è un peccato...uno scopre con gioia un prodotto e poi?...mi sembra anche poco adatto alla filosofia di slow food...che senso ha non poter rintracciare qualcosa...forse il fare conoscere un prodotto al salone del gusto può servire per attirare l'attenzione e permettere che si continui una produzione che se no andrebbe persa?
    Bho sto pensando ad alta voce...buona giornata

    Virginia ha detto...

    Certo che sti pachino parlano solo a guardarli, eh! Spettacolari!
    Sul mais nero, comprendo e appoggio in pieno i tuoi dubbi. Il punto è capire dove stiano le "colpe": se nel mercato che non lascia spazio o se nel produttore che questo spazio non si impegna a cercarlo.

    Un bacione e buona settimana!

    Anonimo ha detto...

    Ciao Lory,

    aspettavo proprio di vedere come utilizzavi il grano nero e pomodorini...che meraviglia ragazzi!!! Visto che li ho comoprati anch'io quei meravigliosi pomodorini mi dici quanto li hai lasciati in ammollo in acqua? e per quanto tempo li lascio asciugare prima di metterli sott'olio? E se volessi utilizzarli da secchi come procedo? Urgono infoooo. Grazie Lory. ;-)

    Monica

    Anonimo ha detto...

    Lory, tu così mi fai piangere! Ho passato alcuni giorni in Galizia con il fotografo da un'amica carissima che ha una casa stupenda sul fiume... è un posto magico, davvero!
    Grazie di farla riassaporare e se torno laggiù, cosa che ho in programma, te ne riporterò a chili di millo corvo
    Maite (icalycanthus)

    sweetcook ha detto...

    Ahahahah (risata diabolica) in un'altra occasione mi sarei persa d'animo per l'impossibilità di trovare il mais nero galiziano, ma adesso gioisco perchè si da il caso che il mio fratellino attualmente in galizia ci vive...ecco cosa mi farò portare a natale!!!
    Sul sale hawaiano non ho speranze però...:)

    bocetta ha detto...

    Guarda che roba O______O! E' in momenti come questo che rimpiango di non avere ancora abbastanza riserve monetarie sufficienti a soddisfare la mia bramosia di cose meravigliose come queste...basta!comincio ora a riempire il salvadanaio per il prossimo salone ;P
    Grazie per queste ricette magnifiche lory! a presto ;*

    Acilia ha detto...

    La trasformazione dei cibi è un argomento di grande fascino; mi piace anche il valore simbolico e tradizionale che hanno attribuito a questo alimento. E la tua ricetta è molto invitante :-)

    adina ha detto...

    nemmeno in internèt hai trovato nulla in merito a questo mais? che è davvero bello, e mi immagino la bontà. amo moltissimo i sapori integrali. se poi ci metti questi pomodorini... eccone tutta la dolcezza. forse sarei dovuta venire con te al salone sai? che il mio giretto è stato davvero misero causa incombenze varie...

    Elga ha detto...

    E' sempre intrigante conoscere ingredienti e prodotti nuovi, difficilmente reperibili che ti suscitano una curiosità del palato straordinaria e prepotente!! Mi accontento della fantasia del gusto:))
    Elga

    claudia ha detto...

    la stessa cosa è capitata a me con un produttore di olio di argan (sempre sotto presidio), e con del cioccolato.. pensavo di essere capitata io nel momento sbagliato in cui ricevere info invece pare una situazione ripetuta. intanto striscio le papillette con qst ricetta, quei pomodorini li ho assaggiati pure io ed erano esplosivi! e interessante l'idea del pane fritto che invece mi sono fatta sfuggire, accidenti!.. buona settimana Lory!

    Pyondi ha detto...

    Ciao Lory!!!!
    Non sono sparita...Latito da internet per via della maledetta connessione che va e viene....
    I POMODORINI !!!
    mmmmm
    che bontà!
    Come al solito fantastica :)
    Ma ti ho ringraziato abbastanza per il giro che mi hai fatto fare al salone????

    JAJO ha detto...

    Della serie: "Ma che siete venuti a ffa' !?!?!" hahahahaha
    Comunque hai ragione: è inutile proporre prodotti, peraltro di nicchia, senza poter usufruire per dell'eco creata dal Salone, non avendo un circuito di vendita... :-(
    Per il resto non dico nulla (anche se per Natale ho in mente già una cosina del genere :-D)

    JAJO ha detto...

    Dimenticavo: lo vedi come ti saluto agitando le manine !!!??!!!
    Mi sono spuntate, sai...
    hahahahahaha

    Mariluna ha detto...

    Ecco, mi fà una rabbia quando non posso reperirecerti ingredienti e dunque sono arrabbiata, forse posso informarmi meglio quando vavo nei negozi stranieri qui a parigi ma é cmq difficile.
    Sono di ritorno cara e felice di ritrovarti, mi tocca andare a sbirgiare tutto l'arretrato, quanto tempo mi ci vorrà??
    un bacio

    ps: non sono stata al salone dell'agroalimentare a parigi, peccato!!! troppi impegni e imprevisti.

    Camomilla ha detto...

    Lory qui da te c'è sempre da imparare! Il pane con il mais nero mi ispira moltissimo, anche se non lo conosco, così come i pomodorini pachino sott'olio che adoro...
    Baci

    nini ha detto...

    ciao,mi sarebbe proprio piaciuto andare a vedere il salone...ma è troppo lontano da qui!...una farina da provare..non la conosco.Sembra un po al grano saraceno...

    Rossa di Sera ha detto...

    Lory, sei fortunata perché hai trovato questa farina particolare! Io dalle parti mie non l'ho mai vista, anche se una volta avevo per le mani la farina di mais bianco. La polentina era magnifica!

    Quindi ti faccio i miei complimenti per la prova sfiziosa e ti saluto con l'acquolina in bocca!

    baci e a presto!

    Saretta ha detto...

    cara Lory, dici bene!E' da lacrima questo fingherfud!!!
    da te se ne impara sempre una..
    bacioni!
    saretta :)

    The Food Traveller ha detto...

    Post interessante su un ingrediente, il mais nero, che non conoscevo.

    Aiuolik ha detto...

    Peccato per le scarse informazioni, il salone o queste rassegne dovrebbero servire anche per questo.
    Mah, per ora mi gusto virtualmente il tuo mais nero!

    Ciaooo,
    Aiuolik

    Dodò ha detto...

    devono essere una cosa strepitosa quei pomodorini!!! e poi devo dire che nelle tue ricette c'è sempre qualcosa di speciale!

    twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

    Interessantissime le informazioni sul mais nero, ma mi sono "persa" nei profumi estivi dei pomodorini ...

    Sere ha detto...

    uff..ho trovato due minuti per farmi un giretto e lasciarti un pensiero anche se nei miei pensieri ci sei spesso!
    Le tue ricette sono sempre strepitose! Ti abbraccio.

    Sere - cucinailoveyou.com

    Anonimo ha detto...

    Ciao Lory, scusa se approfitto di questo post per chiederti una cosa.
    Nel tuo blog ho trovato diverse preparazioni per i fondi, ma nemmeno una con le ossa di coniglio.
    Io proprio non ho mai provato e avendi disossato un coniglio vorrei provare ma e' possibile o e' meglio di no?
    Le tue ricette mi lasciano ogni volta senza fiato.
    Un bacio
    Doralice

    Claudia ha detto...

    ottimo paninazzo ;)
    spostati che devo "sentire" com'è
    :*
    mozziconeeeee!!!!
    :*
    tuacla

    Lory ha detto...

    @ Artemisia si si tanto tanto ;-))

    @ Ila ma tu pensa visto? ;-)

    @ Gmelline ho scitto che gusto ha ;-) Cmq sia è molto saporito,retrogusto di nocciola vaniglia con una punta di marognolo se nn ancora fritto ;-))
    Ecco perchè io cerco sempre di mettere nomi indirizzi ecc..ecc. delle materie che trovo particolarmente valide e buone ;-)

    @ Lo nn l'ho capito davvero e nn credo troverò qualcuno che venga sino a qui a spiegarmi le ragioni di tutto ciò ;-) Io cmq continuerò a passarvi i vari indirizzi ;-)

    @ Virgi ecco brava, a chi vanno le colpe? Con tutto quello che poi si sente in giro su cibi adulterati la politica del poco ma buono ,ma se questo buono fatico anche a trovarlo che faccio? Mah!!

    @ Monica due ore ,ma nn usarli così come sono perchè sono salatissimi ;-))

    @ Maite...magari io ti ricoprerò di,vediamo un pò..Gianduiotti,toma,raschera,bagna cauda,polenta,nocciole...ahahah!

    @ Sweettina hai visto che ti ho risposto ? ;-))
    Miiiiiiiiiii che..fortuna ahahahah!

    @ Giulia tesora sono felicissima del tuo successo ;-))

    @ Acilia a me piace un sacco leggere sapere su cibi bevande ecc..trovo che sia affascinante sapere cosa cè dietro:Grazie un abbraccio

    @ Adina no nulla,che peccato nn averti incrociata neanche in questa occasione uffi ;-(

    @ Elga dai che se riesco a reperirlo te ne mando un pò ;-))

    @ Claudia si stessa cosa nello stesso stand ;-(

    @ Claaaaaaa tu ringrazi me??
    Ma daiiiiiiiiiii nn vedo l'ora di averti nella mia cucina ;-))

    @ JAJO n'do vai a Bolzano? ;-))
    Te le taglio le mano...ahahaha!!

    @ Mari ma tu nn hai problemi sei una wonder no? ;-)
    Un bacio grande!

    @ Camomilla mi fa piacere se le 4 cose che cerco di scrivere posso in qualche modo esser d'aiuto agli altri ;-))

    @ Nini ciao ma quanto tempo !!
    Si difatti assomiglia molto al saraceno!

    @ Rossa la farina di mais bianco fa parte della cultura veneta friulana,perciò proprio della mia famiglia,se nn la dovessi trovare fai un fischi ;-))

    @ Saretta bella bimba ;-))

    @ TFT promesso che se mai lo riuscissi a trovare te ne mando un pò lassù ,-))

    @ Aiuolik ed è così che si pensa prima di visitarlo ;-(

    @ Dodò grazie mille!!

    @ Sere nn ti preoccupare il livello di amicizia nn lo valuto dai passaggi ti voglio bene lo sai!!

    @ Two hai visto che mraviglia erano davvero meravigliosi ;-)

    @ Ciao Doralice nessun problema,allora il fondo di coniglio nn l'ho ancora postato perchè nn mi è ancora capitato di prepararlo,ho solo fatto una demi nella ricetta del coniglio ai mirtilli,cmq sia il fondo di coniglio è ottimo tranqui!

    @ Cla a te ti mozzico io!!!

    Jelly ha detto...

    Ciao! Ho lanciato un blog event. Se ti va, vieni a vedere di cosa si tratta!

    CoCò ha detto...

    Hai capito che bello!!! Hai ragione anch'io cerco si sforzarmi sempre di usare prodotti che tutti possano reperire e in questo la rete ci aiuta molto ma come vedi non sempre

    JAJO ha detto...

    Bolzano mi è molto piaciuta, anche se si crepava di caldo: ci tornerei molto volentieri :-PPP

    Precisina ha detto...

    Ohhhhhhh, troppo tempo che non passavo di qua!!!

    Sere ha detto...

    anch'io! :D

    marcella candido cianchetti ha detto...

    ma che particolare ricetta decisamente da conservare certo sarà arduo trovare gli ingredienti ciao

    Messaggero ha detto...

    Salve, vorrei darti un aiuto . Io abito in Spagna, Galizia, quest'ultima settimana di Marzo é qua la festa del millo nero "corvo" ti vorrei far vedere una fotografia di un manggiare propio nostro che si chiama _ Empanada, fatta con questo millo nero e purre farti arrivare una ricetta del ano 1927 della nonna di uno che fa questo manggiare ( anche se adesso si fa de mille forme diverse, como sucede sempre i valori, ricette e consigli dei tempi antichi si vanno perdendo... non so per che quando dobbiamo imparare molto di questi) comunque ti lascio qua il link per la foto e il link per la ricetta se ai qualcosa che non capisci fami sapere e cerchero,dentro dei miei possibbili, farti una traduzione, darti una mano o aiutarti in quello che io possa.

    Grazie per il tuo blog lo seguo dalla spagna e anche io non posso fare per me le tue ricette visto che non posso manggiare ne glutine ne lactosio ne uovo ne soia cerco d'imparare a impastare al modo tuo che sei una maestra fantastica.

    FOTO:

    http://www.facebook.com/photo.php?pid=5041026&id=267487681881#!/photo.php?pid=5041026&id=267487681881&fbid=406865896881

    RICETTA :

    http://www.facebook.com/note.php?note_id=282511961442