lunedì 17 novembre 2008

Flan!

flan6
Qualcosa di avvolgente e morbidoso,qualcosa da mangiare mentre davanti alla tv passano le immagini di un mare azzuro e calmo con un sole che abbaglia ;-)
Qualcosa da mangiare per chi nn ama il "mobbodo mobbodo" ma che con 40 di febbre pensa "mi tocca" ma una volta assaggiato mi chiede " un altro? " ;-)
E tu pensi "sta proprio male" !!!!
Ma i vostri mariti,compagni ,fidanzati quando hanno la febbre si rincitrulliscono?
Lo stegone di casa è praticamaente morto nn appena il mercurio supera i 37° figuartevi un pò quando raggiunge i 40 °!!!!
Allora è disposto a mangiare tutto purchè sia qualcosa di "coccoloso" e questo flan ha fatto il suo dovere ;-)
Niente di complicato,delicato con un piccolo cuore di acciughe giusto per smorzare un pò il gusto dolce dell'insieme,la forma decidetela voi,unica o in monoporzioni.
L'importane è che riusciate a mangiarla girando per casa con il piattino in mano recitando un mantra così.."Sto male sto tanto male,nn mi sento molto bene" nn importa che voi abbiate 5 o 44 anni ,il risultato sarà lo stesso!!! ;-)

FLAN DI SEDANO RAPA CON CUORE D'ACCIUGHE E FONDUTA DI CASTELMAGNO

flan7

250 gr sedano rapa

100 ml Panna fresca

3 uova

3 acciughe dissalate

200 gr di Castelmagno (più o meno secondo quantità della fonduta)

1 bicchiere di latte

timo

olio extra

sale

Tagliate il sedano a pezzi ,lasciandone da parte un pezzetto per la guarnizione finale. In una padella versare dell'olio fate scaldare aggiungete il sedano e il timo,cuocete fino a quando il sedano risulterà morbido,fate poi raffreddare.
Pulite le acciughe ed impastatele con un pezzo del Castelmagno mettete un attimo in frigo,nel mixer mettete le uova la panna e il sedano ora mai freddo riducete tutto in una crema.Oliare gli stampini (o stampo unico) spolverarli con un pò di farina togliendo l'eccesso ,versare un pò della crema di sedano dentro ad ognuno formare delle palline con il composto di acciughe e formaggio posizionarne una all'interno di ogni flan.
Cuocere in forno a 180° per 30 minuti circa.
Nel mentre in un pentolino fate scaldare il latte aggiungete il Castelmagno tridotto in pezzetti,fate sciogliere e tenete in caldo.
Tagliate il sedano rapa rimasto e friggetelo rendendolo croccante.
Servite il flan con un pò di fonduta e le chip's di sedano rapa.

AIUTIAMO LUCKY!!!!





LEGGETE LA SUA STORIA QUI..

  • LUCKY
  • 22 commenti:

    sensorario ha detto...

    Bhe, mio marito non ha la febbre ma una costola rotta, vale lo stesso?
    Giusto per la cronaca, con i topinambur ci ho fatto anche la bagna caoda, alla faccia dei 30 gradi!
    Insomma mi e' concesso tutto e io me ne approfitto un po'!

    Lory ha detto...

    Ma daiiiiiii però che dolore la costola rotta ;-(
    La bagna con 30 ° ?
    E brava concediti tutto adesso perchè poi..ahahahah!
    Un bacio !

    erika ha detto...

    ciao cheffa,
    un ottimo rimedio il tuo flan per lo stregone. speriamo che guarisca presto! :-)

    bacio

    manu e silvia ha detto...

    eh si, quando gli unomoni stanno male...si salvi chi può!!
    buonissimo il flan...però ci sà che assaggeremo il tuo...noi non li sappiamo proprio fare!!!
    bacioni

    Mirtilla ha detto...

    hai creato un piccolo capolavoro,magari non capace di sanare una costola rotta,ma un piccolo premio per i sensi ;)

    Lo ha detto...

    grazie per avere messo il tenero Lucky...povero!!

    per il resto...il mio compagno quando pensa di stare male stramazza al suolo avvolto in una coperta incapace di intendere e di volere grugnendo...e va avanti così fino a quando l'influenza passa e fa il suo corso...poi io lo devo avvisare che è guarito e lui si ripiglia....uhhhhhhhhh guarda il flan me lo mangio io! che è meglio! un bacione

    iLa ha detto...

    Belli questi flan! Idea originale! Ma altro che per i malati! Io me li mangerei seduta stante!

    Auguri di buona guarigione al malato ;-)

    Elga ha detto...

    Sull'uomo malato potremmo aprire un capitolo infinito:))..brava, hai fatto bene a coccolarlo con questo rimedio culinario, tra l'altro pensavo..quasi quasi mi faccio salire qualche linea di febbre anche io:))) Elga

    Claudia ha detto...

    nooooo
    lo stregone con la febbre?
    immagino la scena, ah questi uomini!
    certo se questo flan è la coccola che l'accarezza credo che la febbre da cavallo verrebbe anche a me *
    mi trasferisco immediatamente!
    cla

    ciciuzza ha detto...

    Lory!! :) è tutta una scusa! vogliono essere solo coccolati un po' ... infondo è bello per tutti tornare un po' bimbi. ricordo che il mio menù "malata" da piccola erano cotolotte di pollo e patatine.. mangiavo anche con 40 di febbre :)
    e se non sai prendere i malati per la gola tu.... :)

    P.S. ho letto la storia del cagnetto :( ma tu sai geograficamente dove si trova?

    Mariluna ha detto...

    Mio marito siiiiiiii, anche peggio perché si imbottisce di pillole e non capisce molto di quello che gli dai da mangiare, basta che mangia.

    Bravissima come sempre, ingredienti semplici trasformati magistralmente bene.
    un bacio

    Camomilla ha detto...

    Ma sai che hai ragione? E' una cosa che avevo notato già quando abitavo con i miei e vedevo mio padre con la febbre ridotto a uno straccio... ora che convivo ho visto la stessa scena con il mio ragazzo! Mi piace molto questo flan, ma per chi come me non ama l'acciuga hai un suggerimento per sostituirla?
    Baci

    Barbara ha detto...

    Adoro il sedano rapa e adorerò questo flan... anche senza febbre! Auguri al marito e spero che Lucky trovi presto un'altra famiglia!

    marzia ha detto...

    con quello che cucini tu... secondo me guarirebbe all'istante chiunque!

    Carolina ha detto...

    C'è un premio per te... Passa a ritirarlo!
    Buona serata...

    Rossa di Sera ha detto...

    Lory, sei proprio unica!..

    Comunque, una descrizione degli "uominifortipadronidelmondo" è assolutamente esatta! Quante volto ho sentito una storia uguale identica dalle mie amichette!..

    Stranamente il mio si ammala raramente e in ogni caso non si riesce a tenerlo dentro il letto.. Boooh..

    Mammazan ha detto...

    Ciao carissima
    Come sempre le tue creazioni sono un'opera d'arte e con le tue spiegazioni sono alla portata di tutte!!
    Baci
    Grazia

    JAJO ha detto...

    MA STAI SCHERZANDO MAMY !?!?!?!!!!!!
    Ma non lo sai che, PER NOI UOMINI, a 36,8° subentra LO STATO COMATOSO, a 37° quello IRREVERSIBILE ed a 37,2° la MORTE CEREBRALE ???!!!!
    Hahahahahahaha
    (auguri allo stregone comunque :-D)

    Lory ha detto...

    @ Erika, guarisce lui mi ammalo io ;-)

    @ Gemlline ,ma guardate che è facilissimo vi basta frullare tutto e il gioco è fatto ;-))

    @ Mirtilla na nessun capolavoro ,spero solo che si riprenda al più presto uno zombie al suo confronto è pure simpatico ;-)

    @ Lo io spero tanto che nessuno lo metta in mezzo ad una strada come mi è parso di capire dal post ;-(
    Per il resto come sempre mi fai ridere come una matta ;-)

    @ Ila in realtà nn erano per il malato ,ma visto che c'era ;-))

    @ Elga ok poi ti aspetto da me per le coccole ;-))

    @ Cla sei ancora li? Ti aspetto ;-))

    @ Cicciuzza nn mi resta che prenderli per la gola..ahahahahah!

    @ Mari ahahahahah uguale uguale al mio,nn mangerebbe un flan neanche sotto tortura quando è in forma ;-))

    @ Camomilla ,puoi tranquillamente sostuire l'acciuga con quello che ti piace di più ;-))

    @ Barbara grazie mille anche per Lucky ;-(

    @ Marzia ..ahahahah !!

    @ Carolina miiiiiii ragazze ma tutti sti premi? ;-)
    Grazieeeeeeeee

    @ Rossa senti chi parla ;-))

    @ Grazia tesora ,ci vediamo presto ;-))

    @ JAJO figlio degenere conosci bene l'articolo ehhh ;-))

    JAJO ha detto...

    Io sono un VERO UOMO: già a 36,7° vacillo hahahahahahahahahaha

    Fabioletterario ha detto...

    Accidenti!!! Ma tu sai che io amo il salato, perché mi fai questo? :-)))))

    Anonimo ha detto...

    Che spettacolo questo flan... grazie per la ricetta la tengo in archivio! :-)

    gatto goloso