giovedì 2 ottobre 2008

Un giorno si e uno no?

filetto9
E' da qualche tempo a questa parte che mi capita di parlare di quello che pubblico con alcune amiche, più che di "quello", che di "quanto" pubblico.
Prima delle vacanze postavo una ricetta tutti i giorni,poi ho iniziato a sentirmi un pò in colpa ;-( ???
Si proprio così,mi sentivo come se dovessi per forza di cose obbligare qualcuno a postare un commento tutti i santi giorni.
E allora mi sono detta, "ok un giorno si e uno no" del resto io stessa mi devo spesso scusare con qualche amica ,perchè nn passo a lasciare un commento o magari a ringraziare nel modo dovuto per qualche premio,in questo periodo poi dovrei avere giornate lunghe 48 ore, per fare tutto e dire che dormo gia poco ;-)
Per questa cosa ho ricevuto,un'analisi approfondita della mia persona( tutto gratis pensate un pò ;-) improperi da una cara "amichetta" mia (irripetibili...ahahah)un pubblica pubblica che sabato ho una cena,proprio mentre cucinavo questo filetto(te lo aveva detto la Robi che nn ero così vero????PRRRRR)un "va da via i ciapp" e tante altre cose davvero carine;-) Perciò care amiche mie, che dite??
UN GIORNO SI E UNO NO..OPPURE??
Tutto questo è un disquisire simpatico, ovvio,come ovvio è che ognuno è libero di fare ciò che vuole,leggere,commentare, guardare solo le foto ;-)) ecc..ecc..!
Perciò miei Brodi (la P nn mi piace ;-) )che fate mi seguite??
Ok allora procuratevi un bel filettino intero di maiale e vi dico subito che la salsa d'accompagnamento potrà essere quella che più vi piace.
Il motivo è semplice,ho usato un vino che nn si trova facilmente in commercio,almeno io nn l'ho mai visto in giro.

bottiglia

A me è stato regalato da alcuni
  • Scribacchini
  • e penso sia prodotto proprio ad Aosta,aspettiamo lumi ;-))
    E' un vino dolce fatto con uve stramature,assomiglia al passito anche se meno dolce,ho aggiunto qualche goccia di aceto di lamponi,un agrodolce davvero otttimo ;-)La ricetta di questo filetto l'ho "concepita" curiosando nella
  • loro cucina
  • Maite e Mari,insieme al "loro fotografo",hanno un blog semplicemente fantastico!
    Dimenticavo una cosa importante,nn è che per caso sareste così gentili da guardare il mio album flickr e dirmi cosa ne pensate delle mie due ultime ricette??
    No così, giusto perchè sono sicura che due preparazioni così, sarà davvero difficile replicarle..ahahaha!
    Domani il dolce e...;-))

    FILETTO IN CROSTA DI PISTACCHI MANDORLE E SALSA ALL'AGRO

    filetto

    1 Filetto di maiale intero e pulito dal grasso

    1 etto di lardo

    125 gr di mandorle

    125 gr di pistacchi al naturale (miiiiii ma avete visto quanto costano? )

    la mollica di un panino raffermo(un paio di giorni)

    un albume leggermente montato

    Timo arancio

    olio di noce

    sale

    In una padella versate l'olio di noci quando è bello caldo,rosolate bene il filetto da tutte le parti,come da foto sopra.
    Lasciate raffreddare e bardate con il lardo(foto sotto)Mixate le mandorle ,il pane i pistacchi,il timo.
    Passate il filetto bardato prima nell'albume,di seguito nel trito di mandorle e pistacchi,fate aderire molto bene(foto sotto)

    filettoinsieme

    Richiudete il tutto dentro alla pellicola e mettete in frigo per un'oretta.
    Posizionate il forno a 200° e preparate la salsa.
    Una volta che il forno sarà in temperatura,mettete a cuocere il filetto,deve restare una carne rosata,nn a tutti però il maiale piace così perciò calcolate il tempo così..Cuore rosa 30 minuti,diversamente 45 minuti nn di più !
    Togliete poi dal forno e fate riposare ,affinchè i succhi rientrino nella carne,servite a fette con la salsa molto calda!


    Come ho scritto sopra,la salsa potrete farla con quello che più vi aggrada,io ho preparato questa.

    SALSA DI VINO CON ACETO DI LAMPONI

    2 bicchieri di vino dolce (tipo passito)

    1/2 cucchiaio di aceto di lamponi

    1 cucchaio di fondo bruno

    Messo sul fuoco e fatto restringere sino a consistenza sciropposa.

    34 commenti:

    niki ha detto...

    Lory, se non sbaglio il logo del Calajunco era un nodo da marinaio color turchese...

    niki ha detto...

    Un nodo marinaro ovviamente!!!!!!!
    Baci Niki

    Lory ha detto...

    Si se cerchi il post del Caljunco lo vedrai riprodotto proprio sopra ad un piatto di servizio ,-))

    Sere ha detto...

    Buongiorno!!
    Allora, ne abbiamo già parlato privatamente e secondo me, ti fai troppe pippe mentali... Se hai voglia di postare tutti i giorni lo fai.. che te frega del resto del mondo??? Tu che puoi, che hai un sacco di materiale per deliziare occhi e palati di chi ti legge, perchè non farlo???
    Guarda questo filettino qua, che roba strepitosa... questo lo faccio appena trovo degli ottimi pistacchi e l'aceto di lamponi... Pare che ora, se non hai l'aceto di lamponi sei OUT! ahahahaha
    Ti abbraccio tonnarella mia!

    Sere - cucinailoveyou.com

    manu e silvia ha detto...

    Wow...un piatto degno di un ristorante...ma uno dei migliori! non sembra molto difficile...ci piacerebbe provarlo...anche perchè ci piace provare le cose elaborate...vedremo.
    bacioni

    iLa ha detto...

    Bello, bello, bello! Il maiale qui lo si trova a iosa, i pistacchi al naturale sará piú dura, ma vale la pena provare!

    Da tua appassionata lettrice posso dirti che é un piacere leggerti, anche tutti i giorni. Ma se non c'é un post nuovo e bello rituffarsi anche nelle ricette del passato, poi quando non ci sei é anche segno di nuove sperimentazioni quindi, urrá anche ai giorni di "riposo".
    Quando ci vuole ci vuole!

    Lory ha detto...

    @ Sere materiale parecchio ccidenti alla mia testa bacata,come si fa a cucinare tutti i santi giorni ,due volte al giorno,nn volendo e ribadisco nn volendo mai cucinare le stesse cose,nn cè nessuno che mi obbliga ehhh,ma è la mia testa che malata...ahahaha


    @ Manu e Silvia ecco è proprio così nn cè nulla di diffcile credetemi ;-))

    @ Ila se nn li trovi dimmelo che sarò felice di mandartene un pacchettino ;-))

    stelladisale ha detto...

    per una volta ha ragione sere, ti fai troppe pippe mentali :-)
    bacioni

    Viviana ha detto...

    cioè ecco.. io penso che siccome la tua cucina sforna continuamente delizie incredibili.. se non psoti ad un ritmo sostenuto non ci stai + dietro.. mica puoi fare troppa selezione, perchè troppe ricette meravigliose resterebbero senza degna divulgazione! quindi per me tu puoi postare anche 3 ricette al giorno tesoro mio!
    fantastiche queste ultime due!!!! ho tutto a casa, devo solo scegliere un passito appropiato e fare il fondo brunooooo!!!!
    sei un mito... un mito dico! ;D

    Giorgia ha detto...

    bellissimo il filettino, ma perchè non pubblichi quando ne hai voglia e risolvi il problema? :)

    Ciboulette ha detto...

    Costringere qualcuno a lasciare un commento?? Ma il commento e' una libera espressione di apprezzamento (e molto spesso di affetto...), non e' mai una costrizione.....almeno io il blog lo vedo ancora cosi, come l'ultimo baluardo della liberta' di fare piu' o meno quello che ci pare :))

    Il punto e': tu hai tempo e voglia di postare le meraviglie che cucini e le tecniche che fanno parte del tuo immenso bagaglio???

    Se la risposta e' si, concordo con la metafora di Sere!!!! :)))
    Un abbraccio!!!

    PS: prossima domenica a casa faccio questo arrosto, e se riesco, pure le ossa :D

    Claudia ha detto...

    allora la cena per sabato è salva!
    fiufi!!!
    lo diceva la Robi sisi!!!
    ;)
    fortuna che l'ascolto sempre ahahahah
    quanto a postare direi un giorno si e l'altro pure ahahahah, sempre che tu ne abbia voglia, ;)
    noi qua siamo, come vedi, a sbavare sulla tastiera
    io adesso copio, spero di eseguire ben bene, in quanto a pistacchi ne ho a iosa...l'aceto di lamponi quello mi manca, posso sostituirlo con un altro aceto oppure farei un SACRILEGIOOOOOO!!!!!????????????
    :)
    :*

    la creme de la crem alla crem La roby non l'ha trovato alla auchan...
    ****
    ti lovvo
    ************

    Saretta ha detto...

    Ma guarda te sta qua che pare che si tira...ma gioia, sai che la suspance rende ancora più belle le cose?Eppoi DACCI TRAGUA!Altrimenti quando andiamo a cercare gli ingredienti particolari che usi tu???
    Ti abbraccio forte super guru!
    Saretta
    PS:da sballo sta ricetta

    sweetcook ha detto...

    Che ricettina sfiziosa:-)
    Quando vedo pistacchi impazzisco:D
    Ciao Lory:)

    Anonimo ha detto...

    Io l'avevo detto alla scorzetta mia è vero, ma è anche vero che mi ha superata presto....è diventata la tua fan più accanita ed ora abbiamo l'ufficio tapezzato con le tue gigantografie! :D
    Che dire...piacere di conoscerti di "persona" o meglio di "commento" ed onorata di essere citata sul tuo splendido blog! :o
    Un bacio a te ed uno alla mia Gigina :* :*
    Roberta.

    JAJO ha detto...

    Ciao "Mamy" :-D
    Questo è un blog di pensieri e ricette in libertà, non una rivista che deve necessariamente uscire in edicola a cadenza settimanale o, peggio ancora, come dici tu, un giornale quotidiano.
    Quindi non devi minimamente sentirti legata da "obblighi" che non stanno in piedi: se ti va posti se non ti va... vattene anche in vacanza un mese intero.
    Noi comunque siamo qui che ti aspettiamo..... SENZA FRETTA !! :-D
    Un bacione e, ancora una volta, complimenti: questa la rifaccio (certo... non proprio come la tua :-D).
    Jacopo

    Anonimo ha detto...

    Cara Lory
    Grazie, grazie, grazie!
    e complimenti infiniti!!

    Maite, Marie e il Fotografo

    Scribacchini ha detto...

    Lory, Lory, almeno il blog prendilo come viene!
    L'azienda che produce il veno di uve stramature Les Abeilles è questa . Charrère è probabilmente uno dei viticoltori valdostani più conosciuti e a mio parere lo merita appieno. Al momento però, sul fronte "stramaturo", qui in Vallée c'è una bella lotta.
    Sono felice che i sapori venuti dalla nostra terra in apparenza così rustica ti abbiano ispirato cose così raffinate.
    Un bacio. Kat

    papavero di campo ha detto...

    gentile mercantessa, ti bazzico da poco ma è stato sufficiente per vedere che sei uno schianto in cucina, questo filetto impanato verde è semplicemnte delizia!
    quest'estate in abruzzo ad una cena ho provato un pollo ricoperto di trito di mandorle abbrustolite e poi dieteticamente cotto in forno, veramente gustoso (procedura idem per filetti di merluzzo o di persico) ma il tocco del pistacchio lo trovo ancora più speciale!

    JAJO ha detto...

    Ciao Lory, rieccomi qui.
    Dopo aver visto "le due stelle" mi sono impicciato un po' di tutto. Tante foto le conoscevo, altre fantastiche ne ho scoperte (sono ancora a bocca aperta).STREPITOSAAA: ma c'è una preparazione che non ti sia riuscita? Ti prego postala: dimostrami che sei "umana" :-D

    Mariluna ha detto...

    E io allora??? non riesco a postare neanche un giorno si e uno no...ultimamente a malapena solo due a settimana e se trovo il tempo una il we...ho mille foto cliccate di tanti intrugli e mi scordo pure le ricette...no é cosa...altro che 48 ore....poi ultimamente cio' un sonno che vado a letto molto presto per cui le ricettine aspettano.
    Non ti preoccupare tanto, comprendiamo benissimo. Va bene cosi' intanto mi preparo la lista degli ingredienti del tuo arrosto, l'unica carne che mangio volentieri insieme al pollo.
    Baci grandissimi ed affettuosissimi:)

    dede ha detto...

    un giorno si e uno no?
    ma perchè mettere limiti alla provvidenza? potrebbe ebnissimo essere un giorno si e uno si

    marinella ha detto...

    Ciao Bella, Se ascolti me, posti quando e se ne hai voglia, in fin dei conti il blog è tuo ed è giusto che tu ne faccia quello che vuoi e con i tuoi tempi. Baci

    Gunther K.Fuchs ha detto...

    sempre delle ricette magnifiche, questa in maniera particolare mi paie oltre perchè vado pazzo per i pistacchi per l'uso della carne di maiale, seocndo me buona come quella di manzo e vitello

    maricler ha detto...

    Secondo me dovresti postare ogni giorno, viste queste squisitezze. Mi piace molto l'idea di panarle in questo modo così ricco, e poi l'arrosto di maiale è uno delle pochi carni che cucino con facilità e spesso. Ps. Per un periodo ho sofferto di insonnia e ho usato la passiflora, un blando rimedio di erboristeria che con me ha funzionato benissimo ;)

    Laura ha detto...

    Che bella ricetta Lory.
    Grazie

    marzia ha detto...

    molto bella la ricetta...
    uno deve postare quando ha voglia, tempo e quando lo fa con piacere.
    se è per forza o, se per farlo si trascurano altre cose importanti, meglio lasciar dormire il blog!!

    Carmen ha detto...

    una ricetta stupenda grazie

    cocozza ha detto...

    E no!no!no!non puoi far passare troppo tempo da un post all'altro quest'estate già ti sei riposata abbastanza quindi adesso si lavora!*---*
    che buono questo filetto ho sempre pensato di farne uno ma poi mi preoccupavo che la crosta cadesse ora devo provare con il tuo metodo senz'altro
    bacioni cocozza

    twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

    Guarda ... io adoro leggere i tuoi post e ogni volta imparo qualcosa! Questo filettino è strepitoso, pensa se fosse stato un giorno no ... :-P bacioni

    ROBERTO ha detto...

    Ciao lory ho due premi per te vieni a ritirarli,,,ciao

    Dolcienonsolo ha detto...

    Sei talmente brava, talmente belle buone le tue ricette che ormai non so più cosa dirti!!!
    complimenti

    niki ha detto...

    Sono passata di nuovo perché l'altra volta non ero riuschta a scaricare le foto del tuo capolavoro... bellissimo... ma che brava che sei!!!!
    Niki

    L'Antro dell'Alchimista ha detto...

    Lory una ricetta che mi garba molto! E poi essendo in fissa con i vini passiti ho in casa qualche bottiglia di questi nettari (alcuni proprio preziosi) comprati qual e là nei miei vari giri.
    Non riesco a leggere bene l'etichetta del vino che hai usato tu ? Me la scrivi? Un bacio Laura