venerdì 10 ottobre 2008

Il vaso di Pandora e i lecca lecca della nonna..

arance4
..Era un vaso grandissimo ,che nonna teneva sopra ad un mobile nel salotto "buono" quello delle feste e delle riunioni di famiglia.
Aveva un grande tappo in sughero e al suo interno custodiva qualcosa che a noi piccoli intimoriva , ma allo stesso tempo faceva tanta gola.
La nonna si era inventata una storia che narrava di una "signora" padrona di tutti i vasi del mondo , che vigilava affinchè i bambini nn andassero a curiosarvi dentro ,pena ritrovarsi faccia a fccia con un drago sputafuoco.

arance5

Questo drago nn appena qualcuno avesse provato ad alzare il tappo ,si sarebbe trovato con le manine bruciate dalle sue fiamme.
Mio fratello io e altri due cuginetti eravamo i più "grandi" di una allegra brigata di 9 discoli,che mia nonna riusicva sempre a tenere a bada con le sue storie.
Ogni volta i bimbi più piccoli come gesto istintivo,facevano scivolare le manine sotto il tavolo,i più grandi rimanevano ad ascoltarla a bocca aperta.

Nonna ..Quel brigante del Ninì riusciva sempre ad andare a scuola con le manine bruciate..

Noi bimbi tutti in coro No no Ninì così nn si fa nn bisogna aprire il vaso della "Signora"

Era una storia che ora mai conoscevamo a memoria,ma per noi era festa ogni qualvolta la nonna metteva al centro del tavolo il grosso vaso e incominciava a raccontare,tutti sapevamo che finita la favola sarebbe arrivata la giusta ricompensa.. I Lecca Lecca della nonna Augusta!!

arance
Naturalmente nn erano veri lecca lecca e una volta diventata più grandicella,nn riuscivo a capire perchè quelli che mi comprava mamma fossero così duri ed insapori,rispetto a quelli di nonna ;-)
Sono passati tanti anni e oggi ogni volta che preparo questi "lecca lecca" guardo dentro il vaso e se mi sforzo un pochino riesco ancora a vedere il Drago sputafuoco ;-)
arance7

Sono facilissime da fare e più le lascerete riposare più saranno buone,quelle di queste foto sono ancora l'ultimo vaso rimasto dall'anno scorso,le ho tenute in un vaso di vetro dentro il frigo,sono ancora perfette e profumatissime,potrete usarle per le torte, come canditi, per profumare creme, gelati ,biscotti.
Inoltre una volta cotte potrete profumarle con delle spezie ,alcune io le ho preparate aggiungendo del cacao sciolto nello sciroppo.
Se poi vorrete anche voi una ricompensa,mettetene una sopra uno stecchino lungo e mangiate il lecca lecca della nonna Augusta! ;-))


P.S Nn provate a dire che son difficili da fare hhhhh

P.S VI PIACE IL MIO NUOVO VESTITINO??

  • LEI
  • è bravissima a "cucire" ,se volete lo farà su misura anche per voi!!!

    GRAZIE GIULIAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!


    ARANCE CANDITE

    arancia2

    Tagliate a fette delle arance bio togliete i semi,preparate uno sciroppo fate sciogliere lo zucchero e mettete dentro la stessa pentola tutte le fette d'arancia,fate cuocere per circa 40 minuti,togliete le arance continuate la cottura del caramello sino a quando otterete uno sciroppo denso e dorato, una volta pronto versatelo sopra le fette d'arancio mettete in vasi a chiusura ermetica,nn cè bisogno di sterilizzare.Io le conservo in frigo ma si possono tranquillamente riporre in dispensa.

    La dose per lo sciroppo è questa 1 kg di zucchero 1,5 lt di acqua aumentare secondo la quantità di arance da candire!

    44 commenti:

    erika ha detto...

    cheffa, ma le fai asciugare prima all aria o no?
    baci

    Lory ha detto...

    @ Ciao bimba!
    No Erika queste nn restano asciutte ,in pratica sono candite/scriroppose ;-)Difatti se guardi bene il barattolo sul fono si distingue bene lo sciroppo e nella foto più sotto la lacrima che cade è davvero una lacrima di scriroppo ;-)

    valina ha detto...

    Hai cambiato look al tuo blog!!!
    Bellissime queste arance...adoro tutto cioè che va invasettato...quest'inverno voglio sfogarmi con tante confetture e marmellate particolari...

    Lory ha detto...

    Hai visto Val che brava Boccettina ;-)
    Allora prova a fare anche queste,sono facilissime! ;-)

    manu e silvia ha detto...

    Eh si, le nonne sanno rendere magiche anche le cose semplici! Bellissime queste lecca lecca...non le avevamo miai viste in giro...
    bacioni

    Alex e Mari ha detto...

    Queste le voglio fare! Caschi il mondo. Puoi dare un tempo di cottura approssimativo, giusto per regolarmi. E lo sciroppo fatto con 1 kg di zucchero basta per quante arance? Hanno un colore spettacolare!
    Buon WE, Alex

    Lory ha detto...

    @ ccidenti Alex asp che correggo una cosa nella ricetta poi arrivo a risponderti!

    Lory ha detto...

    Allora eccomi queste erano 6 arance grossine,io le ho lasciate andare per circa 2 ore poi le ho tolte e ho continuato la cottura dello sciroppo sino alla consistenza di un miele liquido,poi ho versto sulle fette,il perchè è presto detto erano arance succose perciò lo sciroppo ci metteva troppo a formarsi e rischiavo di avere delle arance mollicce ,invece la buccia deve restare "croccante" .
    Però tutto sta nel controllarle durante la cottura,le vedi e le senti quando sono pronte.
    CCidenti ma perchè sono un disastro a spiegare ;-((
    Dovrei fare un video di tutte le ricette !!

    JAJO ha detto...

    MAMMINA, se faccio il bravo mi fai mangiare un lecca lecca ?!? :-D

    Vedi che siamo "parenti": anche io avevo una "nonna Augusta" (lei però preparava delle patate in padella con il rosmarino che nessuno di noi è mai riuscito ad avvicinare, malgrado ci avesse dato ricetta e procedimento più volte: erano magiche !!!)

    Carinissimo e dolcissimo (in ogni senso) il racconto (sembrava di sentire LOSTE, e per me è un complimento :-D): ho rivisto i piccolini mettere le mani sotto il tavolo hehehehehe
    E poi riesci a mettere sempre qualcosa di magico nelle tue creazioni, ed a renderle visivamente strepitose! :-D

    Volevo farti la domanda di Alex ma mi ha preceduto :-D Dubito che, comunque, riuscirei a farle come le tue.

    P.s.: complimenti per il "vestitino": mi piace molto più dell'ultimo (che si visualizzava distorto).
    Un bacione, Jacopo

    Mariluna ha detto...

    Ah...cara lory, avrai la prova, questa volta saranno anche mie queste deliziose lecca lecca...l'idea di poterne fare usi diversi mi piace molto ed anche lo sciroppo, si puo' utilizzare per dolcificare e aromatizzare dolci????
    Tenerissimo racconto.
    à bien tôt

    Mariluna ha detto...

    Il vestitino nuovo...si mi piace, le mani, le spezie, é brava Giulia.
    Baci

    Laura ha detto...

    Complimenti per il tuo nuovo vestitino e grazie per la ricetta.
    Molto interessante questa preparazione!
    Grazie

    Saretta ha detto...

    Complimenti per la vestina nuova!!!E queste arance sono da urlo!Ancora una volta evviva le nonne!
    bacioni
    Saretta :)

    Giorgia ha detto...

    mamma mia lory, che buone! io adoro le arance candite e le faccio ogni anno. di solito però le faccio più asciutte e solo le scorze. questanno proverò anche le tue! un bacione

    Sere ha detto...

    Ed in questo modo, si posson fare anche altri tipi di frutta vero???

    Smack ziè!

    Sere - www.cucinailoveyou.com

    michela ha detto...

    Che splendore!!
    Mia nonna non mi preparava niente del genere.
    Anzi non faceva proprio dolci..diceva che era meglio andassimo a farci una corsa!!
    CHe invidia!!

    Artemisia Comina ha detto...

    complimenti per la mise; anche tu la chiami Boccetta, con due C? si chiamerebbe Bocetta, ma a me piace Boccetta, perchè mi fa pensare agli inchiostri colorati, ai pennini per disegnare :)

    belli i leccalecca colanti dolcezze.

    Aiuolik ha detto...

    Il racconto è bellissimo e questi lecca-lecca, ne vogliamo parlare? Mi dovrò cimentare pure io, poi li metto in un vaso e tra qualche anno racconto storielle ai miei nipotini (se e quando ci saranno!).

    Ciaoooo,
    Aiuolik

    sciopina ha detto...

    oggi è il giorno delle ricette della nonna!Che belle queste arancine..ci voglio provare anch'io per il Natale!

    nishanga ha detto...

    mi spiace non unirmi al coro ma preferivo la versione fotocolorata; anche se è alla padrona di casa che..e se lei ha scelto un motivo ci sarà; io mi fido di questo capo.
    abbracci da nishanga

    Giovanna ha detto...

    mia nonna non era per niente brava in cucina.... però sapeva fare una cosa buonissima la minestra di fagioli e castagne.. e poi mi insegnava le preghiere in siciliano :) Lo so non c'entra niente... però guarda tu che mi sono persa a non avere una nonna pasticcera :)

    Ciboulette ha detto...

    Mi piacciono tanto le arance candite, ma in questa versione sciroppos non le ho mai fatte, e soprattutto a fette intere, sono bellissime!!!

    Appena ho visto l'header ho pensato che lo avesse fatto bocetta....(subito dopo aver pensato: orca, ho sbagliato indirizzo! :))Bello! :)

    Bacioni!!

    mamma3 ha detto...

    Sei cresciuta con un tesoro di nonna, ma non c'è bisogno che te lo dica io!Questi lecca lecca sono bellissimi e voglio provare a farli e vedere come reagiscono i miei figli ad un sapore così intenso e naturale:) Bello l'header, caldo e particolare! Elga

    Gunther K.Fuchs ha detto...

    un bellissimo racconto di vita

    Monique ha detto...

    lory, che meraviglia!!! sia il racconto che le arance..non so se mi piacciono ma le proverò di sicuro! l'idea del lecca lecca è davvero geniale
    ps: complimenti bocetta x il vestitino...da' calore e si addice al tuo blog lory!!

    CoCò ha detto...

    Complimenti per il vestitino nuovo (delizioso) e poi le ultime ricette! Mi sono proprio incantata a leggere e guardare le foto (meravigliose)

    barbara ha detto...

    Bellissimo il racconto di tua nonna... e queste arance sono così incantevoli che sembra di percepirne il profumo attraverso lo schermo: brava e buon fine settimana!

    erika ha detto...

    ti spieghi benissimo, è vero le cose si sentono. :-)

    cat ha detto...

    che meraviglia lory! il caramello che cola può essere un problema? soluzione: pucciamoli nel cioccolato anmaro! sg, cat

    enza ha detto...

    tu mi stravizi e mi costringi agli straordinari.
    il tuo vestito ti sta a pennello

    Dida70 ha detto...

    Ooooooooooh!!!!
    Bhè, ... è stata questa la mia reazione a raccconto e ricetta, vorrei regalare anch'io a mio figlio un tesoro così prezioso da custodire gelosamente per tanti anni, ci proverò, magari chiedendo aiuto, ma ci proverò!!!
    grazie Lory

    twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

    Voglio tornar bambina!!! L'intestazione all'inizio della pagina è calda, rassicurante e generosa perchè la mercante di spezie si propone a piene mani ... Baci

    Mirtilla ha detto...

    che storia stupenda!!!!
    ti immaggino quasi,da piccola,rapita dalle parole della nonna!!!
    posso riciclare la storiella la mio cucciolo?
    buon week

    astrofiammante ha detto...

    quando togli le arance le metti stese su carta forno....o in un piatto e ci versi un po' di sciroppo .....e poi si appiccicano? scusa,faccio un po' di confusione e non riesco a capire il passaggio....
    dammi una dritta, grazieeeeee!

    iLa ha detto...

    Caspita Lory!
    Questi lecca lecca e la polenta con la lepre di sotto incantano davvero. La gocciolina di sciroppo che scende dal lecca lecca rendono proprio l'idea del succulento. E la polenta di Marano mi ricorda le nostre visite al mulino di Netro, dove la mugnaia ci faceva vedere il mulino in funzione e poi ci preparava il pranzo. Che buona la polenta!

    Carmen ha detto...

    deliziosissime!!!!!!!
    che bello il nuovo header

    Rossa di Sera ha detto...

    Lory, mea culpa, mea culpa... A Torino ci sono stata mezzagiornata, ma non avevo internet sennò avrei letto i commenti e chissà se non sarei passata da te..
    Sarà per un'altra volta, tanto almeno una volta al anno capitiamo su da voi.
    Ad Alba è stato stupendo!...

    Per quanto riguarda il caramello avevi ragione, metto un pò di acqua, non dovrei?..

    Belle le arance, le voglio anch'io!!!

    Lory ha detto...

    @ Jajo attento alle manine ehhhhhh ;-))

    @ Mari e che prova!!! ;-))
    Certo puoi uare sia lo sciroppo sia le arance tagliate a tocchetti !

    @ Laura graie mille!!

    @ Sarette bellissima LA vestitina ..ahahahah!!

    @ Giorgia hai ragione difatti quelle candite tradizionali sono asciutte però nn sapevo come chiamarle quelle di nonna,in verità sarebbero scriroppo/candite ;-)

    @ Sere si,limoni, cedri ,pompelmi ecc frutta con buccia spessa

    Michela che nonnetta strana ehhh ;-))

    @ Artemisia ahahaha nn avevo fatto caso che avesse una sola c , povera Giulia...scusssssssssa Bocetta ;-)

    @ Aiuolik io nn vedo l'ora di fare la nonna ,ma dovrò aspettare un pò mi sa ;-(

    @ Sciopi ecco per natale brava ;-)

    @ Nisha per fortuna esistono le differenze no? ;-)

    @ Giooooooo ma ciao bimba!!
    fagioli e castagna che meraviglia ,un pò come la mia minestra magica!

    @ Cib sono belissime anche da regalare poi sono così facili ;-)

    @ Elga una volta c'era davvero poco sia da mangiare sia cose con cui giocare e lei riusciva sempre a fare di necessità virtù ;-)

    @ Gunther grazie!

    @ Monique anche se nn ti piacciono le puoi sempre usare per aromatizzare dolci oppure per fare un regalo ;-))

    @ Cocò ohhhhhh meno male ogni tanto riesci a fermarti ehhh ;-)

    @ Barbara grazie mille è davvero un bellissimo complimento!

    @ Erika il fatto è che io nn uso più pesi misure ecc..ecc.. faccio tutto ad occhio e mi accorgo che ogni tanto ci vorrebbero cose più dettagliate ,-(

    @ Cat noooooo il caramello che colava era puro divertimento per noi bambini,ci leccavamo anche le manine e sai le risate? C,q sia che bella sta cosa del cioccolato ,da provare!

    @ Enza anche gli straordinari? Naaaaa per carità nn fai gia abbastanza?

    @ Dida ciao benvenuta,ci riuscirai altrochè se ci riuscirai basta solo avere tanto amore da donare ;-)

    @ Two anch'io ;- ogni tanto mi piacerebbe rivedere la mia zia Ginetta,i miei nonni e tutti i mie cuginetti,però mi reputo fortunata , ho ancora tanti bellissimi ricordi!

    @ Mirtilla la nonna ci ipnotizzava davvero,in fondo 9 in casa erano davvero tanti ehhh ,certo che puoi!!

    @ Astro si devono apicciacare,nn vanno stese nn sono le classiche arance candite ;-))

    @ Ila mulino di Netro adesso mi hai incuriosita ehhh ;-)

    @ Carmen grazie !!!

    @ Rossa dai sarà per la prossima volta. Visto che bella Alba e chissa che odore per le strade in queste domeniche di Ottobre ;-))
    Rossa io nn metto acqua nel carmello , almeno nn per il cramello sotto !

    marinella ha detto...

    Si decisamente queste le preparo con il primo round di arance bio che mi arriveranno dalla Sicilia. Avevo in mente di candire anche dei mandarini interi. Baci

    cocozza ha detto...

    Ma tu con questi lecca lecca mi fai tornare bambina! sei davvero strepitosa lory
    baci cocozza

    Milla ha detto...

    Già mi immagino la faccia del mio piccolo furfante quando glieli preparerò...un bacio

    Imma ha detto...

    Che fantasia la tua nonna!!! Devi aver preso da lei!!! E come e' chic il tuo nuovo vestitino!!!!

    niki ha detto...

    Sono di una bellezza strepitosa! Adoro le arance in tutti i modi possibili, quelle candite poi!
    Qui ci sono solo mandarini piuttosto scadenti....

    lagioi ha detto...

    strepitosi!
    domani li provo e pò di fò sapere che mi dicono i miei ospiti!!

    un strucon