mercoledì 10 settembre 2008

Quando il sapere degli altri..

Immagine 182

Arrichisce il tuo ;-)
Nella ricetta dei gamberoni di qualche giorno fa accennavo al tè.
Bevanda dai mille misteri,nn è facile fare un buon tè ne tanto meno conoscerne tutti i segreti.Credo ci voglia molto tempo e molta passione per arrivare ad avere le
  • sue
  • conoscenze.
    Bravissima blogger,ho imparato molto leggendo il suo blog,ho continuato leggendo
  • qui
  • e tanto ancora ci sarebbe da leggere, approfondire, conoscere.
    Diciamo che mi sono interessata principalmente dei tè che avrebbero in qualche modo potuto rientrare in una delle molteplici ricette che quasi tutti i giorni posto.
    Nessuna preferenza tra carne,pesce o verdure.
    Questa è la seconda ricetta che preparo con il tè e penso che continuerò a sperimentare perchè i risultati ottenuti,mi piacciono proprio tanto ;-)
    Bisogna principalmente associare ai cibi il gusto del tè che meglio si adatterebbe a quel tipo di preparazione, però nn basta pensare "oggi faccio il pollo perciò userò questo tè" bisogna secondo me, conoscere il gusto "totale" della pietanza che si andrà a preparare,perciò tenete conto di tutti i singoli ingredienti che andrete ad usare..Un esempio per farmi capire meglio.
    Se preparo del salmone, so per certo che un sentore di affumicato ci starebbe bene,ma se userò della panna insieme al salmone(ipotesi ehhh ;-) sarebbe la stessa cosa?
    Ecco allora che una volta scelto il modo di preparazione,andrò a scegliere il tè che mi servirà per la cottura o in accompagnamento.
    Logico è che in ogni caso i tè vanno assaggiati per conoscerne le sfumature e i profumi,io mi sono affidata alle letture dei siti sopra citati ho preso appunti e poi comprato i tè che mi interessavano,ho cominciato così a sperimentare e questo è il secondo piatto che ho preparato.
    In questo caso ho usato un Darjeeling,tè nero molto aromatico e adatto proprio alla preparazione del pollo!
    A me è piaciuto davvero tanto,se volete sperimentare leggete, prendete nota,assaggiate e poi decidete ;-)
    Io in tanto vi lascio la ricetta si sa mai.. ;-)

    POLLO AL TE' NERO CON MIELE E SENAPE
    Immagine 181 1


    Pollo intero,sovracosce,cosce...quello che più vi piace

    Tè Darjeeling un cucchiaino

    Senape bianca (gusto nn troppo marcato)

    1 cucchiaio di Miele di rosmarino

    1 bicchierino (nn troppo piccolo) di whisky torbato (si ho usato il talisker ..ahahah)

    Olio extra vergine ma assolutamente leggero

    Preparate il tè filtrate(tenete qualche fogliolina) e tenete in caldo.
    Pulite e tagliate il pollo a pezzi,in una pentola fate scaldare l'olio dolcemente,adagiate il pollo e fate rosolare da tutte le parti mantenendo una fiamma "gentile".Quando il tutto avrà un bel colorito dorato,alzate la fiamma sfumate con il whisky fate ridurre aggiungete il tè e mettete il tutto in forno a 180° per 30 /45 minuti(secondo la grandezza dei pezzi).Trascorso il tempo tenete il vostro pollo al caldo e mettete il fondo di cottura in una pentola,stemperate al suo interno la senape e il miele,fate ridurre il tutto sino a quando nn avrete ottenuto una salsa lucida e densa.Servire nappando il pollo con la salsa ottenuta aggiungendo anche qualche foglia del tè precedentemente filtrato!

    22 commenti:

    enza ha detto...

    Mattiniera come al solito, tu.
    io finora il darjieling l'ho usato per la merenda delle 5 :)
    devo cambiare prospettiva eheheheh

    erika ha detto...

    il té si presta a variati usi, hai ragione. deve essere buono questo pollo.

    brava.

    clamilla ha detto...

    Caspita non conoscevo il sito di questa signora, molto bello!!! Devo darci un'occhiata, e non avrei mai pensato di cucinare con il te, mi hai proprio incuriosito!
    Martina

    Sere ha detto...

    Il tè... una bevanda strepitosa alla quale non rinuncio facilmente nelle fredde giornate d'inverno; non avevo mai pensato ad utilizzarlo in cucina (matcha escluso) e la ricetta dell'altro giorno e questa ricetta mi incuriosiscono assai! E poi, usi la senape... mia amata senape!
    Come al solito.. scopiazzo!
    Ti abbraccio fortissimo ..
    p.s. grazie per la mail di ieri!

    Un abbraccio "la tua mammina del web" ahahahahahahah

    Sere - cucinailoveyou.com

    JAJO ha detto...

    Il mondo dei the è talmente "smisurato" che non basterebbe una vita.....
    Mi fa piacere, però, che stia prendendo piede "il mondo dei whisky torbati" :-D

    manu e silvia ha detto...

    Caspita...che belle ricettine raffiante in questo sito! Il pollo sembra molto invitante, ma gli ingrdienti...un pò difficili da reperire..no??
    buona giornata

    basilicoandco ha detto...

    mmmmm ma tu non puoi cucinare tutto ciò!!! io sbavicchio parecchio!!! eheh
    CHe bel pollo poi io adoro i tè!
    Proverò... devo far rifornimento al mio negozietto! intanto son piena di thè aromatizzati alla rosa che andranno bene per dei dolci!! Si sa maiiiiii!!! ehehe

    p.s. l'ultima frase.. "... poi nappando il pesce.." Il pesce?!?! O___o!

    Acilia ha detto...

    Che dire, grazie molte per la citazione e l'entusiasmo :-)
    Sono contenta se sono stata in grado di arricchire il tuo sapere; questa ricetta deliziosa oggi arricchisce il mio. Complimenti, la proverò sicuramente.
    Ottima l'intuizione di scegliere il miele di rosmarino. Sarei curiosa di sapere se hai scelto un Darjeeling di primo, secondo o terzo raccolto, perché il sapore cambia considerevolmente.
    Un caro saluto e ancora grazie per gli apprezzamenti.

    The Food Traveller ha detto...

    Ahh il te.
    A tokyo a fine pasto mi davano spesso il riso bollito nel te verde e servito nel te stesso.. Ottimo.

    Ciboulette ha detto...

    Ora, non mi dire che stravolgerei la ricetta, m aho 2 domade:
    1) posso usare whisky scuro normale?

    2) Credo di avere il daljeeling, ma e' in bustina, va bene uguale????

    Ciaoooo!!!

    PS: il titolo di questo blog potrebbe essere il titolo perenne di chi ti visita, lo sai, noooo???

    michela ha detto...

    Che belle abbinate entrambe questa e quella sotto!
    Copio tutto, grazie.

    sciopina ha detto...

    Ho tutti gli ingredienti! Potrei provarci per la cena
    bacis
    sciopy

    Mirtilla ha detto...

    mi piace questo nel tuo blog,che nn esponi solo le ricette ma le personalizzi,le racconti
    e rendi tue!!
    un bacione

    Saretta ha detto...

    Lory lory..non riuscirò mai a starti dietro!eccellente..
    saretta :*

    Carmen ha detto...

    che delizia!!!!!!!!!
    un'abbraccio

    Claudia ha detto...

    o_O
    sei assolutamente da adorare!
    fortuna che lo faccio da quasi un anno!
    ***

    Ciboulette ha detto...

    Sono di nuovo io :)

    Ricordi i tuoi muffin con la ricottta?? Certo che li ricordi :)) Dopo averli fatti precisi precisi un po' di tempo fa li hostravolti "un po'" e li ho postati...ma grazie per quella ricetta, che da allora e' scritta (a mano) nel mio quadernetto!

    Un abbraccio :))

    barbara ha detto...

    Non avendo la tua conoscenza, anzichè sperimentare... ti copio pari pari! Grazie anche per questa!
    P.S. Se ne hai voglia, passa nel mio blog, c'è un altro premio da ritirare per il tuo blog!
    http://ricettebarbare.blogspot.com/2008/09/arte-ponto-vida.html

    anna ha detto...

    Ciao dolcezza passavo per un salutino. Devo leggere tutto quello che mi sono persa...un abbraccio

    Anonimo ha detto...

    Questa ricetta è davvero curiosa ed invitante. Anche io non avevo mai pensato ad un abbinamento con il tè. Dove posso trovare il miele rosmarino che alla esselunga non esiste? è possibile sostituirlo con un altro tipo di miele e quale?
    Grazie

    Lory ha detto...

    @ Enza devo ricorrere a qualcosa,sto esagerando adesso con l'insonnia ;-(

    @ Erika ciao tesora,prova perchè è davvero ottimo ;-))

    @ Martina studialo con calma perchè cè da imparare molto,davvero molto ;-))

    @ Sere gioia bella a te che piace sperimentare prova e sono sicura che farai anche di meglio!

    @ Jajo.ahahahah si mi sto dando all'alcool ...ahahah!!

    @ Manu ciao benvenuta,no assolutamente no.il tè lo trovi tranquillamente online,il whisky in qualche enoteca ben fornita o anche supermercato,la senape bè ;-))

    @ Acilia che piacere ;-))
    E' da tantissimo tempo che ti seguo,in silenziosa devozione ;-))
    Il tè era di primo raccolto,l'ho volutamente voluto così,come ho volutamente scelto un miele al rosmarino,visto che nn ho usato,sempre volutamente ,-) alcuna "droga" per profumare la carne ,volevo si sentissero tutti gli aromi ben definiti,senza che l'uno coprisse l'altro.
    Un caro saluto a te e i ringraziamenti sono i mie per lo spendido lavoro del tuo sito!

    @ TFT continuo ad invidiarti!!!

    @ Cib ,il torbato serve per dare un aroma di affumicatura molto lieve,nn ho provato con il whisky normale,fallo tu dai così poi mi racconti ;-))

    @ Grazie a te Michela!

    @ Sciopi tu riesci a fare anche di meglio tzè!!

    @ Mirtilla ma che bel complimento grazie!

    @ Saretta,guarda che dobbiamo organizzare magari per la prossima settimana o cmq per fine settembre ehhh ;-))

    @ Carmen grazie anche a te di cuore!!

    @ Cla..Io ehhhh ma va va...ahahahah

    @ Cib...ahahaha mi fai morire ;-))

    @ Barbara ma daiii un altro premio,ma io nn faccio davvero nulla di che per meritarmi tutti questi premi...Grazieeeeeeee !

    @ Annaaaaaaa ma ciao tesora ,che bello rileggerti!!

    @ Anonimo,ho usato quel tipo di miele solo per dare un sentore alla carne,nn volevo prevalesse sopra gli altri profumi,se nn lo trovi usa tranquillamente un miele d'acacia e prosegui così..Nella padella fredda strofina un pò di rosmarino,metti sul fuoco e procedi come descritto sopra,avrai un aroma delicato senza che prevalga su gli altri profumi.

    Jean-Michel ha detto...

    Lory, questa te la rubo...anzi, la facco domani, poi ti faccio sapere...
    Mi attira tanto!

    :)))