venerdì 4 maggio 2007

VABBE CHE CI VOLETE FARE...



A casa si mangia 2 volte al giorno :-)))
Settimana scorsa ho visto sul blog della Cavoletta,una bellissima pasta con fave gamberetti e bottarga e ho pensato che anche quella prima o poi :-)))Vabbè lo sapete che sono ladra ora mai,settimana scorsa avevo preparato dei gnocchetti al pistacchio che poi ho cotto e congelato per i momenti di "morte mentale" ;-)))
E siccome stamattina ne ho avuto uno e visto che ero già in corsa per vincere la paris brest...ecco che ho tirato fuori gli gnocchetti,un pò di favette, asparagi avanzati dl risotto di ieri sera,mi è tornato alla mente il post di Sigrid,i gamberetti li avevo la bottarga anche...

GNOCCHETTI AL PISTACCHIO CON FAVE ASPARAGI ECC..ECC...( e basta con sti titoli no);-)


4 Patate a pasta bianca

170 gr di farina di pistacchio(pistacchi nn tostati mi raccomando)

1 uovo

Per la farina quanto ne basta come per gli gnocchi comuni

200 gr(circa)fave cotte sbucciate

10 asparagi scottati

15 gamberetti

scalogno

olio extra vergine leggero

sale

wodka per sfumare

Bottarga di muggine io l'ho ridotta in polvere e ne ho usata poca per nn sovrastare il sapore delicato del pistacchio


Cuocere le patate passarle e quando sono ancora calde impastare con l'uovo le due farine,salare.
In una padella far soffriggere lo scalogno e sfumare con la wodka,aggiungere le fave gli asparagi,far insaporire senza cuocere troppo aggiungere i gamberetti lasciandoli a metà cottura,tenere in caldo.
Cocere gli gnocchi scolare passare nella padella girare delicatamente,servire nei piatti spolverando con bottarga,dare un giro di olio!

P.S Se avete paura che gli gnocchi nell'attesa di essere cotti diventassero mollicci,fate così cuoceteli normalmente scolateli e tuffateli in acqua fredda,metteli in una pirofila e ungeteli con olio di semi affinche nn si attacchino,una volta che siete pronte comportatevi come se fossero ancora crudi,nn subiranno variazioni credetemi,io una volta fatto questo passaggio li congelo e quando li voglio fare,ne pesco dal sacchetto la dose che mi serve tuffandoli in acqua a bollore salata e poi condisco a piacere!

Nessun commento: