giovedì 5 aprile 2007

IL CIACCINO STA A SIENA,COME IL DE...


Sta ai livornesi ...:-)))
Che nn c'entra proprio nulla con la ricetta,se nn per il semplice fatto che questo polletto è livornese.
La cosa mi ha fatto tornare in dietro con gli anni,quando lavoravo appunto in quel di Livorno,quanto adoravo sentire quel DE,o mangiare il ciaccino a Siena e la schiacciata a Firenze,solo Pisa mi ha lasciata un pò così,ma forse solo perchè quando ci arrivai era pieno inverno,cmq sia io adoro la Toscana e a lei oggi dedico questo polletto!



POLLETTO LIVORNESE ARANCIA RUM E MIELE


1 polletto
2 arancia più + 1
4 cucchiai di miele d'acacia
rum 1/2 bottiglia
Brodo di pollo
salvia
rosmarino
Lonzardo(una spece di lonza-lardo)va bene anche anche del lardo rosato
aglio
burro
olio
sale
pepe


Prendere il polletto e massaggiarlo bene con il miele (anche dentro)introdurre all'interno della pancia la salvia,il rosmarino, una fetta d'arancia,sale e pepe.
Metterlo in un contenitore,aggiungere il rum,il succo delle due arance l'aglio, a cui prima avrete tolto la buccia con un pelapatate.
Mettete al fresco per 24 ore rigirandolo spesso(nn in frigo).
Prendete una pentola,soffriggete il burro con l'olio,adagiate sul fondo le fette di Lanzardo(o quello che preferite)facendo attenzione al fuoco che deve essere "dolce".
Prendete il polletto scolatelo dalla marinata fate rosolare bene tutti i lati,alzate la fiamma e aggiungete la marinata,fate evaporare un pò allungate con il brodo caldo,coprite sino a cottura.
Nem mentre tagliate a julienne le buccie, fate bollire in un pò di acqua (10 minuti)aggiungete al polletto in cottura.
Una volta cotto,tagliate e mettete in caldo togliendo la salvia e il rosmarino.
Rimettete su fuoco "allegro" aggiungere il succo dell'ulitma arancia "tirare" andando a raschiare i bordi della pentola dove si sarà formato un leggero caramello...
Servire a piacere!

Nessun commento: